Sono tanti coloro che si stanno mobilitando a favore dell'Australia che dallo scorso settembre è messa in ginocchio da continui incendi boschivi che hanno portato a più di 24 vittime e a una strage di animali. Anche l'influencer Kaylen Ward, nota su Twitter come ‘The naked philanthropist‘ ha voluto dare il suo contributo, sebbene in un modo singolare.

Foto hot in privato in cambio di 10 dollari donati all'Australia

Il 4 gennaio, l'influencer ha pubblicato su Twitter un annuncio. Si diceva disposta a inviare in privato una sua foto senza veli, in cambio di 10 dollari donati a favore dell'Australia: "Mando foto nuda a tutti coloro che doneranno almeno 10 dollari a una di queste raccolte di fondi per gli incendi scoppiati in Australia. Ogni 10 dollari che donerete avrete una mia foto nuda in privato. Dovete inviarmi la conferma della donazione". La ventenne non si aspettava di certo la valanga di messaggi che poi ha ricevuto.

L'influencer sostiene di aver raccolto 700 mila dollari

In un'intervista rilasciata a BuzzFeed, Kaylen Ward ha dichiarato: "Vedevo su Twitter tutti i post sugli incendi in Australia ed ero molto preoccupata che la notizia non avesse la dovuta copertura da parte dei media e che, di conseguenza, non ci fossero molte donazioni". Da qui, l'idea di proporre foto hot in cambio di piccole somme devolute alla causa australiana. "Mi aspettavo di riuscire a raccogliere al massimo 1000 dollari" ha fatto sapere incredula. La situazione, però, è sfuggita di mano. Così, si è vista costretta ad assumere quattro persone che la stanno aiutando a verificare la veridicità delle donazioni e a inviare la foto promessa. Su Twitter, intanto, fa sapere di stimare i fondi raccolti intorno 700 mila dollari.

Kaylen Ward chiede ai bulli di lasciarla in pace

Non manca, però, il rovescio della medaglia. È sempre Kaylen Ward che fa sapere di avere avuto problemi a causa della sua iniziativa: "Il mio profilo Instagram è stato disattivato, la mia famiglia mi ha ripudiato e il ragazzo che mi piace non mi parla più a causa di quel tweet. Ma che importa, salviamo i koala". La notizia, diventata virale, ha portato i leoni da tastiera a scagliarsi contro di lei. Kaylen Ward ha chiesto a chi la insulta di lasciarla in piace:

"Voi che bullizzate e molestate le persone sui social e poi parlate di prevenire i suicidi. Vi chiedete come mai tante persone si uccidono, però rendete Internet un posto insopportabile per loro. State rendendo Internet un posto oscuro per me. E per le persone che sotto a questo post mi chiedono foto nuda o mi chiedono di controllare i messaggi, dovreste vergognarvi. Ho 20 anni. Sono solo una persona. Quello che fate mi ferisce. Poi pensate alla stessa cosa fatta contro di me da milioni di persone. Lasciatemi in pace".