Jennifer Lawrence sa come far parlare di sé. Ci riesce per un vestito indossato ritenuto inopportuno da altri, per qualche bicchiere di troppo bevuto alla notte degli Oscar, ma anche se parla della sua intimità. Come è accaduto con un'intervista recente rilasciata alla rivista britannica The Sun, in cui ha espressamente parlato della sua vita privata e ammesso di essere in un periodo di astinenza dal sesso: "Se mi guardo indietro, le mie esperienze sessuali sono sempre state solo con i fidanzati. Parlo come se il sesso mi piacesse, ma in realtà non lo faccio spesso. Se mi metto nelle condizioni di poter prendere una malattia sessualmente trasmissibile, questo vuol dire che i medici sono già stati coinvolti. Ho anche la fobia dei germi".

Lo ha ricordato lei, anche se evidentemente non ce ne sarebbe stato bisogno, che si tratta anche di una questione pratica, visto che dopo la fine della sua relazione con Darren Aronofsky, non ha avuto altri partner:

"Non ho una relazione, sto dicendo che non faccio sesso da molto tempo. Mi piacerebbe stare con qualcuno, ma sai quanto è dura là fuori!".

La fine della storia con Darren Aronofsky

Una relazione, quella con il regista 21 anni più grande di lei, che era iniziata in maniera imprevedibile e che altrettanto imprevedibilmente e inaspettatamente è finita, a novembre dello scorso anno, nonostante le premesse di un rapporto stabile ci fossero tutte, stando almeno alla descrizione iniziale fatta dalla Lawrence:

Siamo diventati in un certo senso amici. Sapeva quello che provavo. Lui non mi ha mai detto se era una cosa reciproca. L'ho dedotto. Abbiamo formato un legame di amicizia e poi si è trasformato in una specie di partnership durante la realizzazione del film, non appena abbiamo iniziato a lavorare. E quando abbiamo finito le riprese ho in pratica detto ‘Va bene! Sei il mio fidanzato'.