Justin Bieber e il mistero della privacy violata, e se fosse una bufala?

Da quando hanno rubato il pc a Justin Bieber la sua privacy è appesa a un filo, nelle mani di qualche pericoloso stalker. O forse no, a giudicare dai tweet che il canadese scambia con l’utente che dice di possedere i suoi video privati e poi fa pubblicità al suo ultimo singolo.
A cura di Laura Balbi
Da quando hanno rubato il pc a Justin Bieber la sua privacy è appesa a un filo, nelle mani di qualche pericoloso stalker. O forse no, a giudicare dai tweet che il canadese scambia con l'utente che dice di possedere i suoi video privati e poi fa pubblicità al suo ultimo singolo.

Non è un periodo roseo per Justin Bieber che dopo aver combattuto con un malore improvviso sul palco è stato vittima del furto del suo computer portatile, quando meno se lo aspettava. "Amarezza e fastidio", ha commentato così su Twitter l'accaduto, certo che alcuni suoi documenti privati, foto e video inclusi, venissero resi pubblici sul web. Non ha avuto tutti i torti perché a poche ore dal furto in internet è circolata una foto di Justin Bieber nudo, data per falsa da molti confrontando l'ombelico del video rispetto a quello del "vero" Bieber. Ma la saga della privacy violata del cantante canadese continua e assume i toni della minaccia su Twitter, dove il presunto ladro si nasconde con il nome di @gexwy, ed ha intrapreso una conversazioni a toni forti con Justin dopo aver postato alcuni video di backstage che non nascondono niente di particolarmente scabroso. L'utente in questione si rivolge twittandogli:

Rispondi alla nostra posta privata, o posteremo gli altri video,  hai tempo fino a mezzogiorno di domani. Abbiamo visto i tuoi messaggi. Abbiamo intenzione di mostrare il tutto al mondo. Avresti dovuto ascoltare.

Justin ha risposto senza perdere la calma: "Non importa quello che avete e cosa pubblicherete, io so che i miei fan non mi lasceranno." Ma intanto l'utente @gexwy ha twittato uno dei video in questione; si tratta del video Beauty and a Beat con Nicki Minaj, che in poche ore ha fatto il boom di visualizzazioni. Dopo aver creato una bolla enorme di aspettativa sulla diffusione dei video personali in questione @gexwy non fa altro che un piacere a Justin, pubblicizzando il suo nuovo video. A questo punto è lecita una domanda, che si tratti di un'operazione di viral marketing studiata a tavolino da Bieber stesso ed il suo staff? Se così fosse sarebbe una gran bella trovata e bisognerebbe levarsi tanto di cappello di fronte a chi ha avuto l'idea.

E' vero che a Bieber è stato rubato il pc durante il concerto di Tacoma, come documenta un rapporto della polizia, ma come mai l'utente @gexwy non ha postato i video privati dell'artista, quelli che tutti aspettavano, per fargli il torto che minacciava? In compenso ha postato il video di Beauty and a Beat, e dagli Stati Uniti arriva già la certezza della bufala studiata ad arte, del resto non potrebbe essere altrimenti se il tempo darà ragione a quest'ipotesi, ed i famosi video a contenuto piccante di Bieber non spunteranno mai fuori.

Il finto Justin Bieber fa impazzire le fan
Il finto Justin Bieber fa impazzire le fan
Justin Bieber in mutande per le fan
Justin Bieber in mutande per le fan
Le foto del party proibito di Justin Bieber, beccato con una canna
Le foto del party proibito di Justin Bieber, beccato con una canna
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni