Nel folle mondo dei social, c'è chi si ostina a fare del body shaming un passatempo. Parliamo della tendenza ad attaccare veri e o presunti difetti fisici di altre persone, spesso vip del mondo dello spettacolo, in modo gratuito se non addirittura assurdo. Nei giorni scorsi la nuova vittima di questo indelicato fenomeno è la nota opinionista televisiva Karina Cascella, sulla quale tutto si può dire meno che non abbia un fisico semplicemente da urlo. Eppure, alcuni hater con molto tempo libero l'avrebbero accusata di aver messo su qualche chilo di troppo.

La replica di Karina Cascella

Ed è stata la stessa Cascella a rispondere con un post a tali accuse: "I social sono divertenti, utili per certi versi ma purtroppo per la presenza di alcuni elementi, possono diventare pericolosi.. Oggi per l’ennesima volta mi hanno scritto che sono ingrassata". Il volto di Domenica Live si è sentita in dovere di intervenire (a margine di una foto in cui, peraltro, non mostra un grammo di ciccia), soprattutto per sostenere le persone più sensibili in merito a questo argomento. Se gli standard sulla magrezza femminile diventano così rigidi, il rischio (pericolosissimo) è di spingere le ragazze all'anoressia.

Partendo dal presupposto che io sto benissimo con me stessa e non mi tange minimamente un commento di questo tipo, quello che mi preoccupa, sono invece le reazioni delle ragazze magari più sensibili. Perché io sono serena, ma le ragazze più deboli, danno ascolto invece a queste persone e diventano anoressiche. Si tratta di una malattia grave, gravissima e l’eccessiva magrezza, non può e non deve rappresentare l’esempio. Non ci sto e lo dirò sempre a voce alta! Abbiate cura di voi stesse, del vostro corpo e della vostra mente, e non lasciate mai che nessuno vi dica cosa e chi dobbiate essere!

Body shaming, le vittime vip da Vanessa Incontrada a Chiara Ferragni

Questa tendenza del web vede sempre più donne dello spettacolo finire nel mirino delle critiche. Basti pensare al caso di Vanessa Incontrada, pesantemente insultata da parte del pubblico per le forme morbide post gravidanza. Anche star internazionali come Lady Gaga o Rihanna sono state vittime di critiche, per qualche centimetro di cellulite o solo perché non hanno un corpo da taglia 38. E se questi casi appaiono semplicemente vergognosi perché indelicati, altri diventano addirittura incomprensibili: francamente, accusare la snellissima (ma non anoressica) Chiara Ferragni di essere grassa, oltre a essere indelicato, sfugge anche alla logica.

I social sono divertenti, utili per certi versi ma purtroppo per la presenza di alcuni elementi, possono diventare pericolosi.. Oggi per l’ennesima volta mi hanno scritto che sono ingrassata.. Partendo dal presupposto che io sto benissimo con me stessa e non mi tange minimamente un commento di questo tipo, quello che mi preoccupa, sono invece le reazioni delle ragazze magari più sensibili. Perché io sono serena, ma le ragazze più deboli, danno ascolto invece a queste persone e diventano anoressiche. Si tratta di una malattia grave, gravissima e l’eccessiva magrezza, non può e non deve rappresentare l’esempio. Non ci sto e lo dirò sempre a voce alta! Abbiate cura di voi stesse, del vostro corpo e della vostra mente, e non lasciate mai che nessuno vi dica cosa e chi dobbiate essere!🙏🏻❤️

A post shared by Karina Cascella (@karinacascella) on