È tutt'altro che chiuso il caso di Pamela Prati, e restano ancora molti buchi nella vicenda del matrimonio fittizio con l'altrettanto fantomatico Mark Caltagirone, tra inesistenti figli malati terminali e profili social di personaggi fantasma. In attesa di nuovi dettagli, nella questione s'inserisce a sorpresa Karina Cascella: non per attaccare nuovamente la showgirl sarda, bensì per scusarsi con lei.

Ho detto tante parole in questi anni di tv grazie all’opportunità di chi mi ha invitato e mi ha dato l’occasione di esserci. Tante, tante, ma so di non essere mai andata oltre o dentro qualcosa che mi facesse male. Male per le mie parole stesse. Poi a volte succede che il muro delle parole ti cada addosso. Sono quattro le parole pronunciate ed erano riferite a Pamela Prati. Sono passate delle settimane da quella sera. Ho iniziato ad analizzare perché le avevo dette, come le avevo dette, e a dare un peso a tutto. Io da donna ho detto ad un’altra donna: “Vergognati perché fai schifo” beh…non è corretto, ne televisivamente parlando, né umanamente e per questo chiedo scusa a Pamela.

Karina Cascella insultò la Prati a Live

L'episodio di cui parla la Cascella risale alla puntata di Live – Non è la D'Urso del 29 maggio, quando la stessa Barbara D'Urso attaccò duramente Pamela Prati, sentendosi presa in giro per le dichiarazioni sui figli in affido poi rivelatesi menzognere. "Pamela Prati spero che tu mi senta, io, Karina Cascella ti dico che ti devi vergognare e fai schifo", le disse l'opinionista a distanza. Oggi, Karina si pente di quei toni:

Le opinioni, le idee, la verità… su questa vicenda sono piene di molteplici risvolti. E al di là di quella che può essere la mia di opinione, credo che sia cosa buona e giusta, fare un passo indietro. Ad oggi non so dove stia esattamente la verità, perché credo che i diretti interessati e giustamente gli avvocati che si occupano della parte legale della vicenda, sappiano quale sia lo stato attuale delle cose, come è giusto che sia. Spero per Pamela Prati che la verità possa venire fuori e che lei possa ritrovare serenità. Senza lacrime, sorridendo tra donne. Non volevo alimentare odio verso nessuno, e non è mai stato quello il mio intento né mai lo sarà.

Il caso Prati nell'ultima puntata di Live – Non è la D'Urso

Pamela Prati non ha ancora risposto alle scuse della Cascella. Lo scandalo più chiacchierato della recente storia italiana terrà banco a Live anche nell'ultima puntata stagionale del 19 giugno. Si attende una nuova ospitata di Eliana Michelazzo, mentre non è ancora dato sapere se, dopo il clamoroso forfait di mercoledì scorso, stavolta Pamela sarà finalmente nello studio di Barbarella per raccontare la sua versione dei fatti.

Ho detto tante parole in questi anni di tv grazie all’opportunità di chi mi ha invitato e mi ha dato l’occasione di esserci. Tante, tante, ma so di non essere mai andata oltre o dentro qualcosa che mi facesse male. Male per le mie parole stesse. Poi a volte succede che il muro delle parole ti cada addosso. Sono quattro le parole pronunciate ed erano riferite a @pamelaprati Sono passate delle settimane da quella sera Ho iniziato ad analizzare perché le avevo dette, come le avevo dette, e a dare un peso a tutto. Io da donna ho detto ad un’altra donna: “Vergognati perché fai schifo” beh…non è corretto, ne televisivamente parlando, né umanamente e per questo chiedo scusa a Pamela. Le opinioni, le idee, la verità… su questa vicenda sono piene di molteplici risvolti. E al di là di quella che può essere la mia di opinione, credo che sia cosa buona e giusta, fare un passo indietro. Ad oggi non so dove stia esattamente la verità, perché credo che i diretti interessati e giustamente gli avvocati che si occupano della parte legale della vicenda, sappiano quale sia lo stato attuale delle cose, come è giusto che sia. Spero per @pamelaprati che la verità possa venire fuori e che lei possa ritrovare serenità. Senza lacrime, sorridendo tra donne😌 Non volevo alimentare odio verso nessuno, e non è mai stato quello il mio intento nè mai lo sará.

A post shared by Karina Cascella (@karinacascella) on