Anche Katia Follesa ha avuto il Covid. L'attrice e comica, in splendida forma dopo aver risolto alcuni problemi di salute, ha raccontato di essere risultata positiva al coronavirus. Lo ha confessato nel salotto di Silvia Toffanin a Verissimo, nella puntata in onda sabato 26 dicembre. "L'ho preso a metà ottobre, – ha spiegato la conduttrice lombarda – per fortuna ho avuto una forma abbastanza leggera e non sono stata molto male. Ho preferito non dire niente per non far preoccupare nessuno".

Katia Follesa racconta la sua esperienza con il Covid

Katia Follesa è la protagonista di Cake Star, il programma sulla pasticceria in onda su Real Time, insieme a Damiano Carrara e per questo è costretta a sottoporsi spesso ai tamponi. È proprio così che avrebbe scoperto di essere positiva al Covid : "Non lo sapevo in realtà", ha spiegato a Silvia Toffanin. "Per il lavoro che faccio sono soggetta a a fare tamponi ogni settimana. L'ultimo che avevo fatto aveva avuto esito negativo, ma probabilmente l'incubazione era in corso". Ha preferito non darne notizia, per non creare allarmismi: "Sono stata in isolamento a casa e ho preferito sfruttare quel momento per regalare un po' di ironia tramite i social, mentre ero chiusa nella mia stanza. Nessuno dei miei aveva voglia di incrociarmi neanche nel corridoio!". E ha confessato ridendo: "È stata una galera da quel punto di vista!". 

La trasformazione di Katia Follesa

L'attrice di recente ha fatto parecchio parlare di sé per aver perso diversi chili, in seguito ad una dieta: "Sono cardiopatica e il peso incide moltissimo sul mio stato di salute", aveva spiegato in un'intervista al Corriere. "I dottori che mi seguono si sono molto raccomandati, anche perché più si va avanti con gli anni e più è necessario controllare il peso, appunto. Altrimenti è come sovraccaricare ogni volta il mio cuore". Il suo è un problema di salute che avrebbe ereditato dal padre. I primi sintomi li ha avvertiti nel 2006, quando mentre guidava ha avuto paura di morire. La vista le si annebbiò e all'improvviso sentì il cuore smettere di battere per qualche secondo. Ora si sottopone regolarmente a delle visite e, merito anche il dimagrimento, la situazione è sotto controllo.