Khloe Kardashian, sorella minore della più celebre Kim, non fa di certo meno per farsi notare e far parlare di sé. E' delle ultime ore una sua esternazione che, se vera, potrebbe far certamente discutere. Durante la trasmissione "Chelsea Lately", che la ragazza conduce, ha infatti detto di aver fatto sesso con OJ Simpson, uno dei personaggi più discussi degli ultimi decenni in America, giocatore di football molto noto ma ancor più famoso per le sue vicende giudiziarie, poiché fu accusato di aver assassinato sua moglie con un coltello e solo dopo 15 anni ha cominciato a scontare una pena di 33 anni per rapina a mano armata e sequestro di persona (celebre il suo inseguimento in auto ripreso in diretta dalla tv americana.

Si potrebbe pensare che si sia trattato di un semplice scherzo e che la frase di Khloe non fosse da prendere sul serio, anche se a caricare la polemica c'è stata una sua precisazione, ovvero che è stata a letto con l'ex atleta più di una volta. Il legame a distanza con l'ex campione, divenuto poi anche noto attore, sarebbe motivato dal fatto che il padre di lei, l'avvocato Kardashian, difese appunto Simpson nella vicenda legale del suo presunto duplice omicidio, divenendo celebre per essere stato colui che portò via dall'abitazione la borda Louis Vuitton nella quale sarebbe stato contenuto il coltello, arma del delitto.

Fatto sta che, al tempo di quelle frequentazioni tra Simpson e la famiglia Kardashian Khloe non aveva più di 10 anni. Ne aveva tuttavia 24 quando, nel 2008, Simpson fu definitivamente incarcerato. Verità o bugia, la Kardashian ha sicuramente alzato un polverone di cui tutti parlano.