Un anno: tanto è bastato a Kim Kardashian per perdere i chili in eccesso che riteneva di avere accumulato, 10 in tutto. La star americana di Instagram ha ammesso di avere seguito un regime alimentare preciso nell’arco degli ultimi 12 mesi e di essersi sottoposta a un programma di allenamento con l’aiuto del suo personal trainer, Melissa Alcantara. Adesso la starlette sfoggia sui social network un corpo perfetto: l’addome piatto, il punto vita ristretto e l’inconfondibile Lato B che l’ha resa famosa in tutto il mondo. Sarebbe merito della dieta Atkins.

Il nuovo corpo di Kim Kardashian

Da qualche giorno Kim sta pubblicando sul suo profilo Instagram le foto che documentano la sua forma perfetta. Sempre attraverso i social aveva fatto sapere a quanti la seguono di avere deciso di modificare il suo stile alimentare in favore di un regime dietetico che promette di essere rivoluzionario. Non solo: si è allenata duramente, condividendo i video delle faticose sessioni di sport con la Alcantara che hanno permesso ai fan di vedere il suo corpo trasformarsi quasi in tempo reale.

Com’è strutturata la dieta Atkins

La dieta Atkins sta spopolando negli Stati Uniti, soprattutto tra le celebrità. Si tratta di un regime alimentare a basso contenuto glucidico che induce il corpo a soddisfare le richieste di energia necessarie attraverso i grassi e le proteine. Sarebbe ben tollerata da quanti la seguono soprattutto perché non impone di eliminare ogni sapore a tavola. Permette, ad esempio, di mangiare uova fritte e pancetta a colazione, un pezzo di formaggio a metà mattina e una bistecca con verdure a pranzo. La Atkins prevede tre fasi: una fase di Induzione – la più dura – che si basa sull’eliminazione dei carboidrati; una di Continuazione della Perdita di Peso che permette un leggero aumento dell’apporto glucidico; infine, c’è la fase di Mantenimento che permette di reintrodurre poco per volta gli alimenti eliminati. Sono assolutamente vietati pane, pasta, dolciumi e derivati.