Nel 2011, la regina dei social Kim Kardashian ha dichiarato pubblicamente e con disinvoltura di essere affetta da psoriasi. La showgirl ha deciso di non far mistero del problema con il quale convive ormai da ben 8 anni: "Oggi non provo più a coprire l'eritema. Spero tanto in una cura, ma sto imparando ad accettarla come parte di me", ha scritto recentemente sul suo sito.

Le accuse a Kim Kardashian

La star sta documentando giorno dopo giorno, ormai da anni, la sua "convivenza" con la psoriasi e ci tiene ad aggiornare puntualmente i follower sul suo stato di salute. Nei giorni scorsi ha pubblicato sul suo profilo personale una Instagram Story in cui appare col viso completamente struccato in cui si notano i danni della psoriasi. Sono stati molti i messaggi di incoraggiamento rivolti alla star, anche se non sono mancate polemiche e critiche come quelle di chi le imputa di essere causa del suo stesso male, attribuendo il problema ad un suo eccessivo uso di trucco.

Che cosa è la psoriasi

La psoriasi è una malattia infiammatoria cronica della pelle, non infettiva e non contagiosa che può colpire pelle, unghie e articolazioni. E' dovuta ad un aumento della proliferazione cellulare epidermica ed è caratterizzata da chiazze squamose localizzate principalmente su gomiti e ginocchia, area lombo-sacrale, cuoio capelluto, oltre a mani e piedi, che si manifestano nella vita del paziente a fasi alterne. Si presenta a qualsiasi età, anche se i primi sintomi sono molto più frequenti nella fascia d'età compresa tra i 20 e i 40 anni e deriva, nella maggior parte dei casi, a seguito di un evento scatenante importante come traumi, abusi di alcol e fumo, stress, cambiamenti ormonali, infezioni e altre malattie del sistema immunitario.