Nelle scorse ore ha fatto molto discutere l'intervista rilasciata da Massimo Boldi al Corriere della Sera in cui l'attore meneghino ha raccontato del tradimento della sua (ex) compagna Loredana De Nardis, alla quale Boldi è stato legato per circa 14 anni, dopo la morte della moglie Marisa a inizio degli anni 2000. Secondo le parole di Boldi, nonostante la crisi e le incomprensioni degli ultimi anni, tra i due continuava ad esserci una base di rapporto che lui aveva intenzione di ricostruire.

Le parole di Loredana De Nardis

Ma con una nota inviata al quotidiano di via Solferino la De Nardis ha sostanzialmente smentito questa versione, sottolineando che tutto era finito tre anni fa e che tra lei e Boldi ci fosse ormai solo un rapporto lavorativo, oltre che di affetto reciproco:

Il nostro legame sentimentale è durato fino a gennaio 2015, senza mai convivere. Da quel momento, siamo rimasti amici mantenendo una collaborazione cinematografica. Tuttavia, lui nelle occasioni pubbliche e nei confronti dei media ha continuato a definirmi la sua compagna. La sera di mercoledì 18 aprile ho chiesto a Massimo, per prevenire ulteriori possibili equivoci, di interrompere ogni relazione tra di noi

L'intervista di Boldi al Corriere della Sera

Nessun tradimento, sembrerebbe. Ma Boldi non la pensa alla stessa maniera ed è chiaro che, mai come in questo caso, le sfumature diventano parte essenziale della storia. L'attore ha raccontato per filo e per segno come abbia colto sul fatto l'ex compagna insieme a un'altra persona, che peraltro conosceva, dopo aver sospettato per molti mesi che potesse esserci qualcun altro:

Io all'inizio stavo troppo male, non ho fatto niente. Poi mi ha telefonato un amico: l’aveva vista salire su un treno per Grosseto. Mi sono messo in macchina e mi sono piantato davanti alla stazione di Grosseto. Ho aspettato. Dopo poco, sono arrivati insieme. Ho detto: “Eccomi qua. Complimenti, ho visto che vi amate. Ho visto che cammini abbracciata a lui come con me non fai più. Se me lo dicevate prima, non era mica meglio? Sono venuto a dirvi che fate bene a stare insieme e che sono felice per voi e per me”. Loredana si è richiusa nell'auto da cui stava scendendo. Io sono tornato a Milano. È finita così, ma ho avuto la soddisfazione di guardarli in faccia e dire quello che pensavo