Nei giorni scorsi, "Chi" ha riacceso i riflettori sul presunto triangolo Buffon, Seredova, D'Amico. La rivista ha pubblicato degli scatti che ritraevano il portiere della Juventus e la giornalista mentre entravano in un appartamento di Milano. L'incontro sarebbe avvenuto la notte prima della partita tra Roma e Juventus. Intanto, Alena Seredova e Gigi Buffon sono stati avvistati allo Juventus Stadium, dove insieme ai loro bambini, hanno assistito alla finale di Europa League tra Siviglia e Benfica.

In queste ore, anche Ilaria D'Amico ha avuto modo di dire la sua, tramite un'intervista rilasciata a "Sette", settimanale de "Il Corriere della Sera". La giornalista, però, ha preferito essere vaga. Ha evitato di confermare, ma non ha nemmeno smentito. In merito al presunto flirt ha dichiarato:

"Non rispondo. Non posso impedire che mi si facciano domande. Se volessi più privacy dovrei cambiare mestiere. Non giudico chi indaga: che mi piaccia o no, fanno il mio stesso lavoro."

Ha parlato, poi, di altri pettegolezzi che l'hanno investita in passato:

"Scrissero del presunto rapporto saffico tra me, Monica Bellucci e altre amiche. Andavo in giro sbraitando che non era vero niente, ma non denunciai nessuno perché faccio la giornalista e mi sarebbe sembrato inopportuno. Dopo le mie prime invettive pubbliche, Monica mi disse: ‘Fatti una risata e smetteranno'. Aveva ragione".