La bella Tallulah Willis torna ad occupare le prime pagine delle riviste internazionali, questa volta non più i red carpet accanto ai suoi genitori, né per foto scandalo come nel caso di sua sorella Scout che mostrò il lato B su Instagram "oscurando" per qualche giorno i gossip con protagonista sua madre Demi, né per la sua recente attività di fashion blogger. La famosa coppia del cinema americano ha convinto la figlia 20 enne a chiedere aiuto e a trascorrere un periodo in rehab per vincere le sue dipendenze. Nonostante la giovane età, la più piccola delle figlie di Bruce e Demi sembra soffrire di dipendenza da alcol e droga da lungo tempo. A raccontare la notizia del suo ricovero è la rivista "People". La figlia di Bruce Willis e Demi Moore è stata convinta dai suoi genitori: "Le hanno dato un ultimatum. Se non lo avesse fatto, le avrebbero tolto tutto ciò che aveva".

A 17 anni Tallulah è stata arrestata per guida in stato di ebrezza e in breve tempo si è guadagnata la reputazione di "party girl" ad Hollywood. Ultima di tre figli, la più piccola delle figlie di Demi e Bruce nata nel 1994 dopo Rumer e Scout LaRue, pare sia la più sensibile in famiglia e il divorzio nel 2000 dei suoi genitori, dopo ben dodici anni di matrimonio insieme, stando alle parole di alcune sue amiche ha influito molto sulla persona che è diventata oggi:

Il divorzio dei suoi e il ricovero di sua madre, seguito alla riabilitazione nel 2012 sono elementi che hanno influito negativamente su Tallulah.

Affetta da dismorfofobia dall'età di 13 anni

In un'intervista al magazine Star, la giovane Willis confessò di soffrire di un disturbo psicologico, la dismorfofobia che le è stato diagnosticato quando aveva 13 anni. Tale disturbo faceva in modo che Tallulah avesse una visione totalmente distorta del proprio aspetto fisico, non conforme alla realtà: "A causa della dismorfofobia da ragazzina iniziai a vestirmi in modo da mostrare sempre il decolleté o il fondoschiena, poiché in quel modo mi sembrava di ricevere maggiori attenzioni. Da adolescente ho lottato molto contro il mio corpo, l'ho ridotto ad un cumulo di ossa lasciandomi morire di fame. Quando ho perso tutte le mie curve e non avevo più seno sembrava non avessi più una forma. Il mio corpo è stato come una gabbia".

Tallulah Willis dipendente dalla cocaina

Una fonte anonima nel frattempo ha raccontato al magazine Star che l'attrice Demi Moore si stia attualmente colpevolizzando della pericolosa spirale che sta risucchiando sua figlia:

Dopo il suo trasferimento da Los Angeles a New York a giugno 2014 la sua dipendenza da cocaina è peggiorata e i suoi genitori hanno minacciato di tagliarle qualsiasi fonte di sostentamento se non si fosse lasciata aiutare e fosse entrata in rehab.