Ci ha conquistati ad Amici Celebrities, ma già l'amavamo con le sue imitazioni tra Rds e Rai1, ospite a "Vieni da me" (a proposito, perché non c'è più nel salottino di Caterina Balivo?). Francesca Manzini fa definitivamente centro nei nostri cuori con un messaggio di grande positività. Su Instagram, assistiamo a una lezione di grande senso civico e umanità, che esalta la femminilità e che denuncia lo spietato body shaming. La forza di uno sguardo che sostiene l'immagine del suo corpo nudo. La citazione dalla lettera di Charlie Chapline a sua figlia Geraldine fa il resto: "Il tuo nudo corpo dovrebbe appartenere solo a chi amerà la tua nuda anima". 

L'incubo dell'anoressia e della bulimia

Non è stata una vita semplice quella di Francesca Manzini. Come ha confessato in una intervista precedente a Spy, ha combattuto l'anoressia e la bulimia e adesso, dopo sei anni difficili, ha acquisito maturità, consapevolezza e, in quanto donna, vuole essere manifesto per tutte. Il suo corpo va bene così: “A 18 anni mi portarono per la prima volta in televisione, su Rai 1. Purtroppo, però, in quel periodo cominciò un momento molto brutto della mia vita. Caddi in preda dell’anoressia, pesavo 47 chili. Quando l’incubo sembrava finito precipitai nella bulimia e fu ancora più brutto. Di notte aprivo il frigo e mangiavo in maniera spropositata". 

La partecipazione ad Amici Celebrities

La partecipazione di Francesca Manzini ad Amici Celebrities è stata sicuramente degna di nota. Il suo percorso ha dimostrato appunto quanto sia importante la persona che si nasconde dietro il personaggio: "Ho mostrato l'importanza di essere contenuto e non una immagine". Un messaggio forte e chiaro che deve assolutamente arrivare a chi non riesce a volersi bene, ad apprezzarsi e a bastarsi semplicemente per quello che si è.