È arrivata anche la prima foto di Nina Speranza, la primogenita di Luca Argentero e Cristina Marino, venuta al mondo lo scorso 20 maggio. A pubblicare lo scatto è l'attrice 29enne, rientrata a casa da pochi giorni, che ha deciso di regalare al popolo di Instagram un tenero momento di tranquillità della piccola nata, accompagnato da una didascalia tanto semplice, quanto importante.

Il primo scatto di Nina Speranza

"Tu" questo è quanto scrive Cristina Marino pubblicando una foto della sua bambina, di spalle, protetta da un cappellino e intenta a sonnecchiare nella sua tutina a righe. Arrivano a ruota i commenti al tenerissimo scatto: dal cuore del neo papà Luca Argentero alle altre manifestazioni d'affetto da parte di altri personaggi noti nel mondo dello spettacolo che hanno immediatamente rivolto i loro più sentiti auguri alla coppia, per l'inizio di questa nuova avventura insieme.

L'affetto di colleghi e fan

Una pioggia di commenti, infatti, ha sommerso i due attori che hanno condiviso la nascita della piccola Nina Speranza sempre su Instagram, dove sono fioccati gli interventi di amici e colleghi, ma anche di tantissimi fan. Proprio Luca Argentero a questo proposito, commuovendosi, ha dichiarato non appena arrivato a casa con la sua compagna e la bimba, di essere grato e sorpreso dall'amore dimostrato in queste settimane: "Arrivare davanti alla porta di casa e trovare un giardino di fiori, entrare dentro casa e trovare una serra…ricevere tutti i vostri messaggi pieni di affetto! Grazie di cuore, Nina ha avuto un benvenuto alla vita ricco di amore" aveva dichiarato l'attore.

Il desiderio di una famiglia numerosa

Per adesso è ancora presto per dirlo, ma la coppia vorrà sicuramente altri figli. Questo è quanto ha dichiarato proprio la modella in una recente intervista rilasciata al settimanale Gente prima del parto, nella quale affermava che condivide il desiderio di una famiglia numerosa con l'attore torinese: "Mi piacerebbe avere tre di figli. Sono giovane e ho tutto il tempo. Se fosse per Luca, che è un entusiasta, metteremmo al mondo un’intera squadra di calcio. Veniamo entrambi da famiglie i cui genitori sono ancora innamorati dopo tanti anni."