Michela Quattrociocche aspetta il suo secondo bambino, è raggiante e annuncia alla stampa: "È femmina ed io sono felicissima!". L'attrice si confessa sulle pagine del settimanale "Chi", sulla sua dolce attesa ed il suo secondo figlio avuto da suo marito, il calciatore Alberto Aquilani. Arriverà la seconda femminuccia dopo Aurora in una gravidanza che è stata sensibilmente diversa dalla prima:

Con Aurora avevo preso 23 chili e vivevo praticamente nel frigo. Per ora, con la seconda, va molto meglio e metto ancora i jeans, non ho ancora tanta fame. Vedremo cosa succederà negli ultimi tre mesi, magari mi sfondo.

Ma come ha preso Alberto Aquilani la notizia della seconda femminuccia? Michela Quattrociocche non nasconde la delusione iniziale del calciatore della Fiorentina, che sperava in un erede maschio:

Il padre è un po' meno contento di me, ma io sono per le donne. Alberto ha sempre sognato di avere un maschio. comunque è felice. Anche se appena gliel'hanno detto è sceso il silenzio…

Sul settimanale di Alfonso Signorini, la Quattrociocche rivela che anche l'educazione che proveranno ad impartire sin dai primi giorni sarà diversa rispetto a quanto fatto con Aurora, la prima figlia:

Sarà diversa solo la questione nanna: dovrà andare a letto presto. Mia figlia Aurora fa anche mezzanotte e non va bene. Con la prossima, alle otto si mangia e alle nove si dorme. La gravidanza è una rottura per l'attesa snervante. Sono sempre stanca ed ho sempre sonno.

E la nausea? Come se la cava Michela con i problemi tipici della gravidanza?

I primi tre mesi sono stati un'inferno, poi devo stare sempre attenta a quello che mangio. Eppure io il prosciutto me lo sogno di notte. È la nascita ad essere bella, la gravidanza un po' meno.

Michela e Alberto, un amore così grande

La relazione tra Aquilani e la Quattrociocche è una tra le più durature nel mondo dei vip italiani. Con la separazione tra Gianluigi Buffon e Alena Seredova, Michela e Alberto restano una sorta di baluardo, una delle poche coppie famose giovani che proseguono la loro avventura. Ma il merito è anche di un atteggiamento, un desiderio di starsene sempre lontano il più possibile dai pettegolezzi. La Quattrociocche e Aquilani hanno sempre fatto in modo di tenere rigorosamente protetta la loro vita privata. Una scelta, la loro, che si è rivelata essere vincente.