Ogni anno, il 20 marzo è una ricorrenza estremamente dolorosa per Lory Del Santo. Nello stesso giorno, nel 1991, il figlio Conor è morto precipitando dalla finestra di un appartamento al cinquantatreesimo piano. Il bimbo, nato dalla relazione tra la showgirl e Eric Clapton, aveva solo 4 anni e mezzo. Per la Del Santo è una ferita ancora aperta. Di recente, ne ha parlato in televisione facendo fatica a trattenere le lacrime: "Gli esseri umani sono composti di cicatrici che guariscono ma lasciano il segno. Tutti noi abbiamo delle ragioni per essere tristi, soffrire, disperarci. Vedo che molta gente ce la fa ad uscire dal tunnel e trovare la luce e se ce la fanno loro penso che posso farcela anche io. Mi ispiro a loro. Ho pianto talmente tanto che poi ho detto basta".

La storia d'amore tra Lory Del Santo ed Eric Clapton

Lory Del Santo ed Eric Clapton si sono conosciuti nel 1985 quando l'artista era ancora sposato con Pattie Boyd. Clapton si trovava in tour in Italia. Nella sua biografia ha raccontato: "Avevamo un paio di concerti a Milano e una sera a cena il mio produttore si presentò con uno schianto di donna. Era di Verona e si chiamava Lory Del Santo. Tra noi corse un'energia fortissima, di quelle che si scatenano quando si incontra una persona per la prima volta". Anche la showgirl ha sottolineato più volte la grande chimica avvertita con l'ex compagno durante il loro primo incontro: "L'incontro tra me e Eric Clapton è stato un flash per tutti e due. L'ho visto, mi piaceva e gli ho detto: tu hai figli? No. Ne vorresti? Sì. E allora facciamone uno insieme. È stato un bellissimo, pazzo gesto tra due persone che non si aspettavano nulla ma che hanno messo al mondo qualcosa di molto importante". Così, il 21 agosto 1986 è nato Conor. All'inizio Clapton non manifestò grande entusiasmo. Pian piano, però, si innamorò perdutamente di suo figlio e lo andava a trovare non appena possibile. La relazione con la Del Santo finì.

La morte di Conor Clapton

Alle 11:15 del 20 marzo 1991, la vita di Eric Clapton e Lory Del Santo è cambiata per sempre. Il piccolo Conor, con il suo pigiamino rosso, se ne stava con la madre e un amico in un appartamento al cinquantatreesimo piano, in uno dei quartieri più lussuosi di Manhattan. La cameriera stava pulendo le finestre della cameretta del bambino, mentre Conor – per sicurezza – giocava in un'altra stanza. Come ha raccontato spesso Lory Del Santo, all'improvviso ha sentito il suono di un fax che arrivava al piano inferiore. Si è recata a prenderlo, sicura che il cameriere avrebbe controllato Conor. Il bimbo di quattro anni e mezzo, però, si è diretto nella sua camera da letto. Quando Lory Del Santo è tornata di sopra ha notato che suo figlio non c'era più. Ha chiesto indicazioni al cameriere che si sarebbe limitato a dirle: "L'ho visto passare". La showgirl, allora, si è precipitata nella stanzetta di Conor. La finestra era ancora aperta. Purtroppo, il figlio era precipitato nel vuoto, schiantandosi contro il terrazzo di un altro edificio. Il portavoce della polizia Stephen Davis commentò: "Si è trattato di  un tragico incidente".

Il dolore di Lory Del Santo ed Eric Clapton

All'epoca della tragedia, Eric Clapton e Lory Del Santo già non stavano più insieme. L'artista si trovava a New York per una breve vacanza. Alloggiava al Mayfair Hotel e venne a sapere dell'accaduto dopo aver ricevuto una telefonata da Lory. Raggiunse l'appartamento della Del Santo, dove trovò la showgirl sconvolta e quasi incapace di comprendere l'enorme tragedia che si era appena verificata. Una testimone disse che i due si abbracciarono e piansero insieme. Entrambi, poi, furono trasportati d'urgenza al Lenox Hill Hospital, in stato di shock.

Eric Clapton dedica a Conor "Tears in Heaven"

Eric Clapton fece convergere tutto il suo dolore nell'emozionante ballata "Tears in Heaven". Il brano fu pubblicato nel 1992. L'artista cantava la sua speranza di superare lo strazio di quella tragedia e di incontrare un giorno in paradiso il suo bambino, nella certezza che in quel luogo non ci sarebbero state più lacrime.