Emma Marrone e Maria De Filippi strette in un abbraccio. Il video breve è stato pubblicato proprio dalla cantante sui suoi profili social e descrive un momento di grande affetto tra l'artista salentina e colei che è stata una vera e propria madrina artistica per lei. Il tutto è successo all'evento Fortuna, dove le due si sono ritrovate ed Emma Marrone ha sottolineato il suo trasporto nella didascalia di accompagnamento al video pubblicato su Instagram: "L'abbraccio più sincero che c'è, grande Maria". 

Un abbraccio che assume un valore ancora più rilevante se si considera il momento difficile dal quale sta uscendo Emma Marrone, che si è sottoposto di recente ad una operazione per dei problemi di salute che l'hanno costretta a cancellare diversi impegni e hanno generato un grande clamore nella community che segue assiduamente le sue vicende da tempo. L'apprensione era motivata soprattutto dalle condizioni di salute del passato della cantante, che aveva già affrontato un tumore.

In un'intervista rilasciata a Fanpage.it nelle scorse ore, Emma Marrone ha parlato di quelle settimane e della scelta di comunicare la necessità di operarsi e del suo modo di reagire a certe dinamiche riguardanti i social network: "Sono una persona molto equilibrata, ho imparato a dare peso alle cose che mi vengono dette e scritte, a volte mi feriscono perché c'è troppa durezza e cattiveria, ma nella vita ho visto cose più serie, quindi l'insulto sui social sta all'ultimo posto della priorità dell'interesse nella mia vita".

E facendo un bilancio dei suoi primi dieci anni di carriera, segnati dall'uscita di un nuovo album, ha detto: "Io mi sento molto fortunata, ma mi sono messa nella condizione di esserlo, ho lavorato e lavoro tutti i giorni non tanto per essere fortunata, ma per trovare la mia dimensione, per avere il mio tetto sulla testa in qualsiasi posto in cui sia. La fortuna non ti bussa alla porta, devi andare un po' a cercartela, andando oltre il limite consentito, devi sacrificare molto di te e della tua vita, ti devi mettere in gioco tanto, giocandoti la pelle, poi qualcosa torna".