5 Novembre 2020
13:46

Lady D e l’intervista sul “matrimonio a tre” ottenuta con l’inganno da Martin Bashir

L’intervista di Lady Diana del 1995 è uno dei momenti iconici della storia dei reali inglesi. In quel frangente, infatti, la principessa parlò del suo “matrimonio a tre”, tra lei Carlo e la sua amante Camilla Parker Bowles. A distanza di anni si è scoperto che i documenti tramite i quali Martin Bashir riuscì ad ottenere l’intervista erano falsi e, adesso, è il fratello della principessa, Charles Spencer, a scagliarsi contro la BBC.
A cura di Ilaria Costabile

Il personaggio di Lady Diana ha sempre sollevato diverse polemiche, la sua storia personale è diventata argomento di libri, inchieste e documentari, dal momento che Diana Spencer ha scardinato il ruolo di principessa mostrando la sua umanità, in ogni sfaccettatura. Eppure a distanza di anni da quella che è stata una delle interviste più iconiche rilasciate dalla consorte di Carlo d'Inghilterra, quella del 1995 alla BBC, il conte Charles Spencer il fratello di Lady D, ha chiesto chiarimenti alla nota emittente televisiva per quella che fu un'intervista choc e di cui ancora adesso si parla, dal momento che sostiene sia stata ottenuta "con l'inganno".

L'intervista di Lady D del 1995

C'è un motivo preciso per cui l'intervista della Principessa Spencer durante lo show Panorama della BBC è entrata di diritto nella storia, poiché proprio in quel frangente Lady D parlò del suo "matrimonio a tre", ovvero quello tra lei, Carlo e Camilla Parker Bowles che è sempre stata presente nella loro vita matrimoniale, e dove dichiarò di aver avuto una relazione con il capitano James Hewitt, gettando la famiglia reale nello scandalo. Eppure, fu proprio il Charles Spencer a mettere in contatto sua sorella con il giornalista, allora ancora alle prime armi, Martin Bashir.

L'inganno dietro l'incontro con Bashir

Il cronista fu l'unico ad ottenere un'intervista, perché da Kensington Palace nessuno riuscì ad ottenere un colloquio con la principessa, e il motivo per cui Bashir riuscì in questa impresa fu l'aver presentato dei documenti, precisamente dei conti bancari, nei quali si evidenziava come due dipendenti di Buckingham Palace fossero stati pagati per fornire informazioni riservate sulla principessa. A questo proposito, proprio Charles Spencer, nella missiva inoltrata alla BBC scrive: "Avevo creduto alla sincerità del vostro giornalista, altrimenti non gli avrei mai presentato Diana". Qualche anno dopo l'incontro tv, si scoprì che i documenti presentati da Bashir erano in realtà fasulli e l'emittente aprì un'inchiesta a riguardo che, ancora adesso, non è stata archiviata. Proprio su questo punto, infatti, è tornato il fratello di Lady D che ancora non ha ricevuto una valida spiegazione da parte dell'emittente che ha solo manifestato le sue scuse. La promessa della BBC è quella di indagare in maniera approfondita sull'accaduto, in tempi brevi, anche perché attualmente Bashir è gravemente malato di Covid-19 e non potrebbe essere interpellato.

“Bugie e raggiri, così ottenne l’intervista a Lady Diana”, l’inchiesta inchioda Bashir e la BBC
“Bugie e raggiri, così ottenne l’intervista a Lady Diana”, l’inchiesta inchioda Bashir e la BBC
Stefano De Martino: "Il matrimonio con Belen non è stato un fallimento"
Stefano De Martino: "Il matrimonio con Belen non è stato un fallimento"
Kitty Spencer, la nipote di Lady Diana, ha scelto l'Italia per il suo matrimonio: ecco dove
Kitty Spencer, la nipote di Lady Diana, ha scelto l'Italia per il suo matrimonio: ecco dove
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni