Jessica Bellei, ex compagna di Mauro Marin, dà voce alla sua rabbia nei confronti del vincitore del Grande Fratello 10. Ospite di Barbara D’Urso a Pomeriggio5, la donna racconta di avere tentato inutilmente di recuperare il rapporto con il suo ex, almeno per permettere a suo figlio di conoscere suo padre. Oggi Brando ha 6 mesi e non avrebbe mai incontrato il padre. Jessica se ne rammarica e chiede a Mauro di prendersi le sue responsabilità.

Come Paola Caruso

Ospite del salotto della D’Urso, Jessica dichiara di sentirsi vicina a Paola Caruso che sta vivendo una situazione analoga. Come lei, si prepara a crescere il suo bambino senza l’aiuto di un compagno: “Io sto vivendo la stessa storia di Paola Caruso. Questi uomini devono finirla di non prendersi le loro responsabilità”. Mauro si è più volte difeso dalle accuse della sua ex, pur avendo ammesso di non avere ancora mai visto suo figlio.

L’intervento subito durante la gravidanza

Le accuse di Jessica si sono fatte più gravi quando la giovane racconta di un intervento subito mentre era al sesto mese di gravidanza: “Il 31 dicembre mi ha fatto gli auguri. Non gli ho mai chiesto un euro. Le ecografie me le hanno pagate i miei genitori. Fosse dipeso da Mauro sarei stata sotto i ponti. Le prime ecografie me le sono pagate da sola. Ho subito un intervento al sesto mese di gravidanza, mi hanno asportato un ovaio mentre ero incinta. Quando lo sentivo prima di quel periodo mi insultava. Sono stata un’ora sotto i ferri, non sapevo nemmeno se mio figlio sarebbe sopravvissuto. Lui, nel frattempo, andava nelle case di appuntamenti. Ne ho le prove. Mentre ero incinta mi ha perfino mandato i carabinieri a casa. Lo avevo diffidato perché mi insultava mentre ero incinta, mi faceva agitare e ho dovuto tutelarmi. Tre mesi fa ho ritirato quella diffida proprio per permettergli di vedere il bambino”. Per il momento, Mauro non ha replicato.