È una foto che segna un traguardo quella pubblicata da Lily Allen su Instagram. La cantante londinese festeggia il suo primo anno da sobria, dopo avere vissuto un lungo periodo di eccessi scandito dal consumo di alcol e droghe. È stato l’amore per le sue figlie, un anno fa, a spingerla a rimettersi in carreggiata, abbandonando quelle follie che a lungo hanno rischiato di distruggerla. “Un anno completamente sobria. Sono grata per la mia salute e felicità”, ha scritto lei pubblicando le foto scattate durante le vacanze a Capri, in Italia. Sono una serie di immagini ma è l’ultima a catturare l’attenzione di chi la segue: fu scattata nel periodo peggiore per la popstar, quello durante il quale le abitudini di vita assunte fino a quel momento hanno quasi rischiato di ucciderla.

Il dramma di Lily Allen, finita nel tunnel della droga

Come aveva attraversato e oltrepassato il tunnel delle dipendenze, la Allen lo aveva raccontato al Guardian. L’amore per le sue figlie l’aveva spinta a cambiare, a provare a ricostruire la sua vita: “Dopo anni di alcol e droghe, non so come io sia riuscita a sopravvivere”. Il timore di dovere smettere di occuparsi della sua famiglia ha inciso sulla voglia di tornare a essere sobria: "Sono sorpresa di non essere morta dopo tutte la droga e le notti selvagge che ho vissuto agli inizi della mia carriera. Mi sono lasciata andare al modo di vivere edonistico e tossico del mondo della musica. Uscirne illesi, coi neuroni saldi e senza danni fisici irreversibili, è quasi un’illusione. Nel mio caso, la salvezza è arrivata grazie alle mie figlie. Diventare madre ha generato in me un senso di responsabilità che mi mancava”.

Le figlie di Lily Allen

Il percorso di Lily Allen verso la maternità è stato lungo, articolato e molto doloroso. Dopo un primo aborto spontaneo vissuto nel 2007, la cantante perse il bambino che aspettava dal musicista dei The Chemical Brothers, Ed Simons. Due anni dopo, legata all’artigiano Sam Cooper, l’artista resta incinta una seconda volta ma perde il bambino al sesto mese di gravidanza. Era un maschio, si sarebbe chiamato George. Dopo l’aborto, la cantante fu costretta a un ricovero a causa di una setticemia. Solo nel 2011, dopo avere sposato il suo compagno, dà alla luce la sua prima figlia, Ethel Mary che oggi ha 9 anni. Marnie Rose, la secondogenita, sarebbe nata nel 2013, due anni prima che la Allen chiedesse la separazione dal marito.