La vita tra doni lussuosi e soggiorni nelle località più belle del mondo non è bastata a Lory Del Santo a dimenticare le “inadempienze” del milionario saudita Adnan Khashoggi. Intervistata nel corso della trasmissione Un giorno da pecora, la showgirl ha ricordato i 6 mesi vissuti alla corte dell’uomo. I momenti indimenticabili che custodisce nei ricordi, tuttavia, non comprenderebbero la sfera sessuale.

Gli incontri intimi con il milionario saudita

Lory, infatti, ha candidamente svelato di non essere certa se quel rapporto sia mai stato consumato: “Ad oggi non ho ancora capito una cosa in quei sei mesi di relazione: se abbiamo ‘consumato' oppure no. Lui arrivava in accappatoio nella mia suite mentre io ero sul letto. Si avvicinava, si appiccicava un attimo, si alzava e andava in bagno. Ma io non sentivo nulla e non vedevo nulla. Secondo me faceva finta, voleva solo passare del tempo e guardare una brava ragazza. Ma in sostanza, con lui non ho mai visto qualcosa…che sia stata messa dentro, ecco”.

Il rubino ricevuto in dono

Sotto il profilo pratico, invece, Khashoggi sarebbe stato, forse, più prodigo di attenzioni. Lory ricorda che era solito regalare alle donne delle quali si infatuava un prezioso anello, una pietra sfavillante che solo osservata con attenzione avrebbe svelato il suo reale valore: “Era un po' come Berlusconi secondo me, come Silvio regalava a tutte le ragazza la farfallina, così anche il Principe Khashoggi aveva preso quel regalo per da una borsa piena di oggetti simili, che probabilmente regalava a tutte. Ai tempi lui era un po' vecchio, calvo, con la pancia, ma molto ricco e simpatico. Sembrava un po' Massimo Boldi. Quanto valeva? Non l'ho mai detto per non sminuire il Principe. Ma era solo un rubino a forma di cuoricino, si e no sarà costato 5 milioni di lire. Era montato su dell'oro che all'interno era vuoto”.