Tra tutti i messaggi di cordoglio che hanno detto addio alla grande Virna Lisi, la cui morte improvvisa a 78 anni ha lasciato un grande vuoto nel cinema italiano, quello maggiormente sopra le righe è stato certamente di Luca Bizzarri. Il comico ha lasciato da parte ogni sdolcinatezza tipica dei classici coccodrilli e su Twitter ha scritto semplicemente:  "Addio a una figa spettacolare".

Il tweet, certo non propriamente in linea con i toni abitualmente usati in casi come questo, ha immediatamente scatenato un'ondata di commenti, che non hanno apprezzato l'addio parecchio "colorito" di Bizzarri.

Non sono pochi quelli che lo accusano di scarsa sensibilità e di cattivo gusto, soprattutto per aver citato solo bellezza della grande Virna e non le sue qualità di attrice. In particolare, qualcuno  azzarda addirittura un "mortacci tua che schifo", mentre altri utenti intervengono in sua difesa.

Parole dure piovono anche da  @GliAntennati, alias Riccardo Bocca, giornalista e critico televisivo di "L'Espresso", che condanna esplicitamente il tweet di Bizzarri.

Da qui, tra in due, si è generato un acceso botta e risposta, nel quale nessuno dei due risparmia le critiche.

Ha ragione Bizzarri, colpevole solo di aver detto addio a modo suo a una grande star, o i suoi accusatori? Poco dopo, il comico si è sfogato contro coloro che ha definito "moralisti, ma solo a parole", con un altro tweet piuttosto esplicativo:

Un paese dove "figa spettacolare", davanti alla quale io rimasi estasiato , è di cattivo gusto. Moralisti sì, ma tranquilli, solo a parole

E anche stavolta, i commenti sono piovuti a raffica. Ma stavolta, sono quasi tutti in favore di Bizzarri, a dimostrare come un po' di vivacità non trivialità, se gli intenti sono sinceri.