Fanpage.it ha sentito Manuela Villa a poche ore dalla fine dell’ultima puntata di Live – Non è la D’Urso segnata dalla fuga dietro le quinte di Pamela Prati. A seguirla nei camerini è stata la cantante che, decidendo di restarle vicina come amica benché non condivida nulla di questa intricatissima storia, ci ha raccontato la sua versione dei fatti:

Sono rimasta con Pamela fino a quando ha cominciato a vestirsi per andare via. Non so come aiutarla, sono sinceramente preoccupata. Ero andata a cercarla già prima che cominciasse la puntata perché volevo capire cosa sta accadendo. Non comprendo perché un’artista di tale entità debba suicidarsi mediaticamente come sta facendo. So che sta malissimo e credo che se fosse stata lei a organizzare tutto, non starebbe così male. Pamela è diventata pelle e ossa e sono convinta che dietro ci sia qualcosa che non sappiamo. Adesso è come un cane ferito che morde chiunque cerchi di aiutarla. Ieri a me diceva che era colpa mia se le telecamere la seguivano, non si rendeva conto che ero lì per aiutarla. Le ho chiesto non so più quante volte di dirmi la verità ma lei ripete continuamente che Mark Caltagirone esiste. Cosa posso fare? Mi rendo conto che le persone non vogliano essere prese in giro e sono d’accordo, ma non posso scavare la fossa a un’amica.

Il dialogo avvenuto dietro le quinte con la Prati

Manuela si è rivolta a Pamela Prati per spingerla a raccontare la verità, perfino attaccando quel futuro sposo la cui identità resta avvolta dal mistero: “Le ho detto che ha un modo solo per uscirne: dire a questo str***, se è vero che esiste, di uscire allo scoperto. L’ha distrutto, questo non è amore. Mi ha risposto che ho ragione, che ne è consapevole”. Lei stessa, però, sa che nella storia del matrimonio annullato nulla quadra:

Non mi quadra niente, non ho alcuna convinzione se non che non voglio infierire su un cane bastonato. Pamela sta male, non so se per la troppa pressione mediatica o se perché non sa come uscirne. Ho pensato perfino che ci sia qualcuno che la minaccia. Ma uno potrebbe rovinarsi la carriera così?

Il tentativo della Michelazzo di dissociarsi

Manuela resta al fianco della Prati alla quale è legata da una sincera amicizia. Racconta a Fanpage.it di avere registrato la volontà della showgirl di difendere l’agente Eliana Michelazzo anche quando questa ha cominciato a dissociarsi: “Con la Michelazzo ci ho parlato e lei era stranita perché non si parlava della sua agenzia, non si provava a difenderla. È preoccupata perché vuole uscirne pulita e perché tutti stanno andando via. Le ho chiesto se avesse mai visto i documenti di questo Mark Caltagirone e mi ha risposto che non va in giro a chiedere i documenti alla gente. Ma se uno deve organizzare un matrimonio i documenti deve averli. Le ho chiesto se lo avesse mai visto e ha risposto di sì ma non mi convince nemmeno lei. Io sono la meno convinta di tutti perché però non riesco a infierire. Metto in preventivo che dietro possa esserci qualcosa di insormontabile che la Prati non riesce a superare”.