Copertina del settimanale Nuovo
in foto: Copertina del settimanale Nuovo

Tra gli argomenti più chiacchierati delle ultime ore c'è l'annuncio fatto da Maria Monsè nel corso del programma pomeridiano di Barbara D'Urso e diventato anche la copertina del settimanale Nuovo, ovvero la decisione di far sottoporre la figlia Perla ad un intervento di rinofiller a soli 14 anni. La Monsè si è attirata, ovviamente, le critiche del web e non solo, per questo comportamento ritenuto a dir poco irresponsabile per un genitore.

La decisione di far rifare il naso alla figlia

"Mia figlia ha il complesso del naso perché ha una piccola gobbetta. All’inizio io e mio marito abbiamo detto di no. Poi abbiamo consultato una psicologa e ci ha detto che se questo per lei è un problema, si può fare. Ci ha dato il via libera, procederemo con un rinofiller": così Maria Monsè spiega in tv cosa l'ha spinta ad accettare la richiesta di sua figlia che, a soli 14 anni, nel pieno dell'adolescenza, si trova ad over fare i conti con il proprio aspetto fisico, lottando come tutte le ragazze della sua età con i cosiddetti ‘complessi' che, talvolta, possono diventare quasi un tormento. Questa scelta è stata fortemente criticata dai presenti in studio, che sostenevano l'importanza di educare i propri figli dicendo qualche volta loro di "no".

L'annuncio al settimanale Nuovo

L'intervento è diventato oggetto della copertina del prossimo numero di Nuovo, la rivista diretta da Riccardo Signoretti, dove la showgirl compare accanto alla figlia, di cui viene mostrato uno scatto prima e dopo il ritocchino estetico, con il quale la 14enne ha voluto eliminare quello che nella sua percezione era un difetto. L'ex concorrente del GF ha voluto sottolineare come, in fondo, non ci fosse niente di sbagliato nell'assecondare i desideri di un figlio, ma questa motivazione non è stata accettata di buon grado, dal momento che Perla Maria è ancora troppo giovane.