Quanti vip e personaggi dello spettacolo hanno risposto all'appello partito dagli Stati Uniti d'America da parte dell'ALSA, associazione che si occupa di ricerca e studio sul morbo di Gehrig, meglio noto come Sclerosi Laterale Amiotrofica, e che con l'Ice Bucket Challenge, il secchio d'acqua ghiacciata, ha voluto sensibilizzare l'opinione pubblica a questa letale malattia. Ma sul web sono in molti a polemizzare verso alcuni personaggi dello spettacolo e le loro "secchiate d'acqua", viste solo come un modo per cercare visibilità. Nel mirino c'è finita Marika Fruscio. La procace tifosa del Napoli, socialite e soubrette si è lasciata andare ad un video fin troppo sexy, sgrammaticato nella sua presentazione visto che esordisce con un tristissimo "aderisco anche io al progetto a favore della SLA". Poi nomina "Genny ‘a Carogna", l'ultrà capotifoso noto alle cronache per quei minuti di tensione che anticiparono la finale di Coppa Italia tra Fiorentina e Napoli, in quel giorno triste per lo sport e per la vita, dove fu colpito a morte Ciro Esposito, il ragazzo tifoso del Napoli morto dopo due mesi in ospedale.

Ad attaccare Marika Fruscio soprattutto i due vigilantes dell'etica e del buon nome di Napoli, Francesco Emilio Borrelli e Gianni Simoli. Il duo di conduttori radiofonici, sempre in prima linea quando c'è da difendere la città e i suoi rappresentanti, questa volta puntano il dito sulla superficialità mostrata dalla soubrette. Ecco quanto dichiarato dal duo attraverso un comunicato stampa:

L'ice bucket challenge, la "gara di solidarietà" in favore della ricerca sulla Sla, ovvero il gavettone di acqua fredda che si passa via internet sta spopolando nel web. Ma secondo noi è anche diventato un modo per farsi pubblicità senza neanche sapere di quale malattia si tratta. Marika Fruscio improbabile tifosa del Napoli leghista seduta su una piscina con un costume trasparente bagnato lancia il suo appello "a favore della Sla" e nomina come suoi successori: Rocco Hunt, Corrado Fumagalli e Genny ‘ a carogna. Ma Ice bucket challenge è una gara a favore della ricerca contro la malattia della Sla non a favore della malattia stessa. Per noi la tragedia della Sla non può essere un modo per mostrare le tette.

La soubrette era stata nominata dal rapper Clementino, che a sua volta ha nominato appunto Corrado Fumagalli, ex conduttore di "Sexy Bar", Genny ‘a Carogna e Rocco Hunt, che a sua volta ha risposto con un bonifico da 1000 euro.