Marina Ripa di Meana si racconta, senza filtri, in una lunga ed interessante intervista rilasciata a "Il Giornale Off" dove ha parlato principalmente della sua vita privata. Maria Elide Punturieri, questo il suo vero nome, coniugata Ripa Di Meana, classe 1941, è conosciuta anche per i matrimoni contratti con Alessandro Lante della Rovere prima e con Carlo Ripa di Meana poi. Di recente, nel 2009, è stata concorrente del reality show "La fattoria", condotto da Paola Perego, e ambientato in Brasile. E a proposito de "La Fattoria", Marina Ripa di Meana ha confessato: "Per me i reality sono da sempre un orrido fumo negli occhi, ma ero in un momento in cui mi faceva comodo accettare la cifra che mi avevano offerto. Pensavo di andare lì ad affrontare questioni ambientali e, invece, giunta in Brasile, mi sono resa conto di essere circondata da una sgangherata mandria di buzzurri. L'unica simpatica era Barbara Guerra che mi deliziava con gran messaggi. Ho organizzato a freddo la litigata con Fabrizio Corona fingendo un malore. Ho messo in atto una sceneggiata per fuggire via" ha dichiarato, senza peli sulla lingua, a "Il Giornale Off".

Si sarebbe prostituita per procurare la droga al suo compagno.

Ammette di essere molto legata al denaro perché "rappresenta il superfluo" e persino di chiedere sempre sconti all'interno dei negozi. Poi Marina Ripa di Meana si lascia andare ad una dichiarazione choc

Mi sono dovuta prostituire per procurare la droga a Franco Angeli, il mio compagno dell'epoca. Per cinque milioni di lire.

E su Giovanni Agnelli, confessa

Arrivò a casa mia sull'Appia Antica, si affacciò alla porta della mia camera da letto e, trovandomi a letto con Eliseo Mattiacci e Gino De Dominicis, disse: "Siamo già in troppi" e se ne andò via.

La cosa che le è più cara sono i cani mentre si dice favorevole alla grazia per Corona: "E' ingiusto che abbia sulla testa tutti quegli anni da scontare. Pensiamo ai troppi delinquenti artefici di delitti efferati che sono già fuori".