Martina Colombari festeggia i suoi 45 anni "sotto il sole di Riccione". "I suoi primi 45", come scrive su Instagram l'ex Miss Italia, che non ha mai avuto timore di affrontare gli anni che avanzano. Bellissima e felice, l'ex modella ha festeggiato il suo compleanno con un cena sulla spiaggia della riviera adriatica, di cui è originaria. Approfittandone per trascorrere un po' di tempo anche con i suoi genitori. Per lei, macarones e una maxi candelina sulla torta e tante foto al tramonto in riva al mare. Proprio del suo mare, durante i mesi di quarantena a Milano, sentiva la mancanza. “Ognuno di noi ha un posto del cuore un posto speciale, al quale è affezionato, che gli ricorda un momento, un’emozione, una persona, un’esperienza…. E il vostro qual è?”, ha scritto sul suo profilo Instagram.

I MIEI PRIMI 45 !!! 🌈🌈🌈

A post shared by Martina Colombari (@martycolombari) on

La vita privata di Martina Colombari

Gli italiani la ricordano per la fascia da Miss Italia conquistata nel 1991, quando aveva appena 16 anni. Dopo diverse passerelle, da Giorgio Armani a Gianni Versace, Martina Colombari ha fatto tappa nel cinema per poi dedicarsi al piccolo schermo. Sul versante della vita privata, si può dire che tutto proceda a gonfie vele. Nel 2004 sono arrivate le nozze con il celebre calciatore del Milan Billy Costacurta e da allora non si sono più lasciati. Anche se il pubblico non dimentica la sua precedente relazione con Alberto Tomba, durata dal 1991 al 1994. Lo stesso anno del matrimonio poi, dall'amore tra l'ex modella e il calciatore è nato il piccolo Achille.

Martina Colombari accusata di essere troppo magra

Di recente e non solo, Martina Colombari è stata accusata sui social di essere troppo magra, persino anoressica. Uno status che la modella non ha mai accettato e che si è impegnata a smentire con convinzione, sopratutto quando è stata additata come cattivo esempio per le nuove generazioni. In un'intervista a Rai Radio 2 aveva fatto sapere:

Mi arrabbio molto quando dicono che sono un cattivo esempio per le ragazze, che porto il messaggio della donna anoressica. Non si rendono conto che l'anoressia è una malattia che porta alla morte, è come se mi accusassero di incitare alla magrezza. Le ragazze che soffrono di anoressia e bulimia soffrono per mancanza d'amore, sicurezza, affetto, una violenza subita, un lavoro perso. E quindi mi spiace perché mi incolpano di un qualcosa che io veramente non faccio. Non si rendono conto che con le parole si feriscono le persone. Mi dà molto fastidio.