Matilde Brandi si è raccontata nel programma ‘I Lunatici' di Radio 2. La showgirl ha parlato della sua lunga carriera e del rapporto con i social. A questo proposito, ha dichiarato di essere tra i volti noti che ricevono proposte singolari da parte di alcuni utenti. Come insegna la saggia Mara Venier, la soluzione è semplice: basta bloccarli: “Su Instagram ho un profilo molto sobrio. Capita di ricevere proposte strane da feticisti o maniaci cose così, ma li elimino, li blocco. Mi sono accorta che è un lavoro anche Instagram”

I reality la corteggiano

Matilde Brandi ha svelato di essere stata contattata dalla redazione di vari reality. Al momento, però, non è mai andata fino in fondo. Ammette di essere dispiaciuta di aver rinunciato alla partecipazione a ‘Pechino Express'. Le sue bambine erano ancora piccole e ha preferito non allontanarsi da loro:

“Mi hanno fatto delle proposte, ci sono stati avvicinamenti, ma non si è mai concretizzato nulla per diverse motivazioni. Mi è dispiaciuto dire di no a ‘Pechino Express', ma avevo le bambine troppo piccole e non me la sono sentita di lasciarle da sole. Poi bisogna vedere chi li fa i reality. Se io facessi l’Isola dei Famosi la farei come Matilde Brandi, ci sono delle cose che non si possono fare, non sono la ventenne che va sull’isola dei famosi a mostrare…”.

La stima per Gigi Proietti, Raffaella Carrà e Adriano Celentano

Infine, ha parlato di alcuni dei personaggi che hanno caratterizzato la sua carriera. Ha ricordato il provino fatto con Gigi Proietti che era in cerca di ballerine per lo show ‘Club 92'. Poi è tornata con la mente all'incontro con altri due mostri sacri del mondo dello spettacolo: Adriano Celentano e Raffaella Carrà:

"Proietti rimase incantato da questa ragazza che andò lì sulle punte. Un grande professionista, lo ricordo con tanto affetto. […] Una volta andai ospite dalla Carrà e mi presentò chiamandomi ‘La nuova showgirl italiana’. Stavo per svenire. Celentano è stato una esperienza straordinaria. Un uomo di un fascino incredibile. Lui stava seduto senza parlare. Ma dietro alle quinte è anche molto carino, molto simpatico. È un giocherellone, scherza tantissimo, sta su un altro livello”.