292 CONDIVISIONI
6 Ottobre 2012
15:58

Matteo Branciamore: “Il sesso era il mio pane quotidiano”

Matteo Branciamore non rinuncia al suo Marco ne I Cesaroni 5 ma sarà anche Giuda nella miniserie per Rai 1 Barabba. Non si definisce romantico ma ha un passato da latin lover e da “malato del sesso” che non era più riuscito a gestire.
A cura di Fabio Giuffrida
292 CONDIVISIONI

Cesaroni Day alla stazione Roma Termini

Su Vanity Fair titolone "Il piacere di tradire" e sullo sfondo un Matteo Branciamore che tutti immaginavano diverso. Cappello e barba lunga, in alcune foto è addirittura crocifisso: un'immagine inversa dunque a quella de I Cesaroni 5 dove il suo Marco è un padre romantico che al momento deve apparire responsabile e maturo. Ci sarà tempo per una nuova ragazza, una volta abbandonato da Eva, interpretata da Alessandra Mastronardi che in questa seria non c'è. Branciamore nel frattempo si è lanciato in un nuova esperienza, quella di una miniserie, Barabba, che gli è stata proposta dal regista americano Roger Young dove interpreta Giuda. La miniserie andrà in onda su Rai 1 ed è stata presentata al Roma Fiction Fest. Questo ha ribadito Branciamore a Vanity Fair:

Roger mi ha scelto proprio perchè non gliene fregava niente se ho fatto I Cesaroni. Ha visto il provino e ha deciso che andavo bene […] Le mie fan non possono vedere sempre Cesaroni.

Non si definisce romantico e vuole quindi cambiare in parte la sua immagine in tv. Ha già girato la scena dove si impiccava "con un gran caldo in Tunisia" e ha riconfermato – in merito alla sua vita privata – la storia d'amore con Benedetta Mazza che "potrebbe avere spiragli aperti". E poi si lascia andare a qualche considerazione sul suo passato:

Il sesso era il mio pane quotidiano ma ad un certo punto non lo gestivo più e mi è sfuggito di mano, non lo fermavo più. Non era una situazione sana.

Trovare una ragazza è facilissimo per un personaggio dello spettacolo:

Se ti riconoscono è facile trovare quella che non vede l'ora di venire a letto con te […] Io poi vado subito al sodo. Non intorto la donna a parole per poi arrivare alla scopata e sparire. Non promettevo niente, mi volevo divertire, e lo dicevo. Su Facebook mi contattavano e si facevano avanti. In giro si parla sempre di amore e non di divertimento, c'è troppa poesia e ipocrisia dietro al sesso.

Adora le donne con qualche chilo in più, è attratto dall'olfatto più che dal tatto e della vista ma non ci ha mai provato con l'attrice Alessandra Mastronardi, da sempre al suo fianco a I Cesaroni, che definisce invece come la sua "sorellastra". Da piccolo era magro e timido, sbarbato e un po' impacciato, poi improvvisamente è cambiato.

292 CONDIVISIONI
I Cesaroni cantano con Branciamore e Nathalie nel cd
I Cesaroni cantano con Branciamore e Nathalie nel cd "Oro trasparente"
Iva Zanicchi e il sesso:
Iva Zanicchi e il sesso: "Mai smettere, altrimenti non lo fai più"
Il rapper di 6 anni che canta il sesso
Il rapper di 6 anni che canta il sesso
19.662 di antofox
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni