6 Aprile 2015
19:43

Matthew Perry vittima della popolarità di ‘Friends’: “Abusavo di alcol e farmaci”

Intervistato dal Daily Mail, Matthew Perry ha raccontato che negli anni in cui era protagonista di Friends, non solo lottava contro la dipendenza dagli alcolici, dalle droghe e dai farmaci. L’attore non riusciva a liberarsi dal suo personaggio: “Volevo sempre riempire il silenzio con una battuta, non era una cosa sana. Avevo sviluppato una dipendenza”.
A cura di Daniela Seclì

Amatissimo per il ruolo di Chandler Bing nella serie tv Friends è tornato di recente sul piccolo schermo con "The Odd Couple". Matthew Perry, però, non ha dimenticato il periodo oscuro che ha affrontato, quando il successo era tanto e lui era troppo fragile per gestirlo. In un'intervista rilasciata al Daily Mail, ha ripercorso quei momenti partendo dagli ingredienti che hanno garantito il successo di Friends:

C'è una sorta di magia che deve verificarsi perché uno show televisivo abbia successo. Ci vuole tempismo, talento, chimica…Friends aveva di certo quella magia. Grazie a Netflix, la serie ora è vista da un nuovo pubblico. Vengo riconosciuto per strada da persone che all'epoca in cui abbiamo girato Friends, non erano ancora nate.

Gli anni della serie, però, furono anche quelli in cui affrontò il suo abuso di alcolici. Nel 1997, poi, ebbe un incidente con una moto d'acqua. Un medico gli prescrisse degli antidolorifici:

Mi fecero sentire meglio di come mi fossi mai sentito.

Così, iniziò ad abusare di farmaci. Per due volte andò in rehab e gli spettatori lo videro diventare prima magrissimo e poi con qualche chilo in più. L'attore ha ammesso che in quei tempi era nelle grinfie delle sue dipendenza, ma ci tiene a precisare che non si presentò mai ubriaco o drogato sul set.

Era solo la mia quinta serie Tv, e improvvisamente ci siamo trovati tutti in questo vortice di fama. La mia vita era cambiata e non lo sapevo. Non ero uno spendaccione, perciò la prima cosa che comprai con i guadagni era un comodo divano. Mi sembrò una cosa grandiosa. Durante la seconda serie, invece, mi comprai una casa.

Friends aveva cambiato la sua vita:

L'aveva cambiata perché per vivere dovevo solo essere divertente. Non credo che sarò mai protagonista di qualcosa che abbia successo quanto quella serie. Ma c'era anche il rovescio della medaglia. Volevo avere un po' di attenzione, ma d'un tratto ne ho ricevuta troppa. E non era il giusto tipo di attenzione. È il pubblico che ti concede di essere un certo tipo di persona. Il trucco è far sì che il personaggio che interpreti sia solo qualcosa con cui convivere e non qualcosa in cui trasformarsi. Ciò può essere davvero difficile.

Infine, ha spiegato che anche lui aveva finito con il comportarsi nella vita di tutti i giorni, come fosse Chandler Bing:

Provengo da una famiglia molto divertente e mi sono sempre sentito più a mio agio in un'atmosfera di leggerezza. Ma sono arrivato ad un punto in cui avevo sviluppato una dipendenza da tutto ciò. Volevo sempre riempire il silenzio con una battuta. Non era una cosa sana. Era come uscire con una ragazza. Se scherzi durante il primo e il secondo appuntamento, lei lo troverà divertente. Ma se al settimo appuntamento continui a fare battute, potrebbe dirti: "Ancora una e ti uccido".

Matthew Perry ringrazia Jennifer Aniston:
Matthew Perry ringrazia Jennifer Aniston: "Mi è stata vicino mentre lottavo contro la dipendenza"
Matthew Perry:
Matthew Perry: "Dopo 14 interventi allo stomaco, le cicatrici sono il promemoria per restare sobrio"
Matthew Perry:
Matthew Perry: "Lasciai io Julia Roberts ai tempi della nostra relazione, lei era troppo per me"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni