"Non penso alla mia carriera, vale zero sulla scala dei valori, conta il tempo con la mia famiglia", aveva detto Michael Bublé alcune settimane fa per raccontare il tour di ritorno alle scene che lo avrebbe portato anche in Italia, poi evidentemente ridimensionato dalla vicenda coronavirus, che avrebbe rispettato la sua necessità primaria, quella di rimanere vicino a sua moglie e in particolare a suo figlio Noah, colpito da un cancro al fegato nel 2016 e recentemente guarito. .

Noah che è ricomparso in un video recente pubblicato su Instagram dai genitori, Bublé e sua moglie Luisana Lopilato, che raccontavano come stanno vivendo questo periodo particolare da trascorrere in casa insieme ai figli. Improvvisamente si sente la voce di Noah sorridente a distanza e il cantante lo invita quindi a farsi vedere: "Se vuoi farti vedere sei sempre il benvenuto, amico". Poi, parlando dei desideri del bambino, ha aggiunto: "Sapete cosa vuole fare da grande? Non vuole essere un attore, non vuole cantare, vuole nuotare con gli squali". Ed ha aggiunto: "È lui il nostro supereroe, ne abbiamo tanti, ma lui è stato per noi motivo di ispirazione". Noah, 6 anni, si è quindi mostrato sorridente in camera, abbracciando il padre e la madre.

"Questa è la miglior via possibile", aveva ancora spiegato Bublé rispetto a come la malattia del figlio avesse completamente stravolto i suoi piani futuri e la sua predisposizione ad esibirsi: "non posso essere sul palco ed essere felice se non sono con la mia famiglia. Ricordo di essermi ritrovato a pensare, ‘perché mi importa di tutte queste stronzate? Di ciò che pensa la gente di me, di quanti ‘Mi piace', di quanto ho guadagnato? Ora non mi importa più". 

Proprio in virtù del suo dramma personale, Bublè aveva addirittura annunciato l'addio alle scene e non aveva idea se sarebbe mai riuscito a tornare: "Il mio promoter mi disse ‘Michael, se mai deciderai di tornare indietro, devi prepararti bene perché succederà una di queste due cose: o la lontananza rafforzerà l'amore oppure lontano dagli occhi, lontano dal cuore".