Michela Quattrociocche sarà presto mamma di Diamante, la seconda figlia nata dal matrimonio con il centrocampista della Fiorentina e della Nazionale azzurra, Alberto Aquilani. E per questo che in casa "Aquilani-Quattrociocche" fervono i preparativi, dato che l'attrice è ormai all'ottavo mese e con la piccola Aurora, la loro prima figlia di tre anni, e con tutta la famiglia stanno aspettando il lieto evento, arrendando casa con festoni e magnifici gadget che hanno trasformato la casa tutta di rosa. Ormai manca poco e Michela Quattrociocche ha voluto festeggiare l'ultimo periodo di gravidanza insieme a sole done, tra queste, oltre alla piccola Aurora, c'erano anche la giornalista sportiva Giorgia Rossi e Silvia Slitti, la moglie del calciatore Giampaolo Pazzini, grande amico di Aquilani.

Il pancione di Michela cresce in armonia, l'attrice appare in ottima forma e non sembra avvertire nessun peso in particolare. Si sta preparando con molto relax al grande giorno, questo è un segreto che condivide molto volentieri con le sue appassionate: godersi ogni istante in tranquillità, senza lasciarsi prendere dall'ansia o dalla paura. È un momento felice per tutta la famiglia e come tale, deve essere vissuto fino in fondo e nella maniera migliore. Lo diceva anche Jovanotti, di cui la coppia è grande fan, del resto: "Io penso positivo". 

Diamante vuol dire invincibile

Alberto Aquilani e Michela Quattrociocche hanno scelto Diamante, splendido nome. Classico e raro, evoca qualcosa di prezioso e deriva dal greco "adamas" che vuol dire invincibile, indistruttibile, inflessibile. In latino il termine passa prima come "adamantem" arrivando poi a "adiamantem" e in tardo latino come "diamantem". Un nome presente anche nella mitologia greca: Adamante era uno dei fratelli di Ecuba. Ma "Diamante" è anche una canzone di Zucchero, famosissima anche perché coverizzata da Mia Martini  e contenuta nell'album del bluesman "Oro, incenso e birra" del 1989.