Un’attenzione feroce, a tratti spietata, il risvolto della medaglia di una popolarità che l’ha raggiunta quando era ancora giovanissima. Ha faticato Michelle Hunziker a imprimersi sulle labbra quel sorriso che l’ha resa uno dei volti più caratteristici e familiari della televisione italiana. La critica, soprattutto negli ultimi anni e dopo il successo a Sanremo, l’ha spesso consacrata ma non sempre le cose sono andate così. Al Corriere, Michelle racconta qual è stata quella che l’ha ferita di più. Non un giudizio sul suo lavoro, ma una descrizione priva di sensibilità che ha intaccato un argomento al quale la conduttrice è sensibile: la sua spiritualità. “Dai 20 ai 30 anni sono stata bersaglio di un gossip molto pesante, molto feroce. Non ero abituata, la vivevo malissimo, mi chiudevo in casa, mi chiedevo se avessero ragione quelli che dicevano che ero una iena ridens”, ha ricordato Michelle, “In prima pagina su un giornale titolarono che ero posseduta da Satana, fu la cosa che mi ferì di più, essere trattata come un’indemoniata ai tempi delle streghe medioevali. Gli hater invece non mi fanno male, è gente che vive la propria frustrazione nel rancore, bisogna ignorarli”.

Gli anni nella setta raccontati da Michelle Hunziker

Un titolo, quello sulla possessione, che ha ferito profondamente Michelle anche per la sua singolare storia di vita. Donna di successo, madre e moglie innamorata di Eros Ramazzotti, diventò vittima di una setta che per anni l’ha plagiata, fino a sottrarle quello che nella vita contava davvero. Lo ha rivelato in un libro in cui racconta quegli anni difficili, segnati dal terrore, dall’angoscia e dalla necessità di nascondere al pubblico quanto accadeva davvero a telecamere spente.

Michelle Hunziker
in foto: Michelle Hunziker

Le voci sulla possessione di Michelle Hunziker

Quel titolo di giornale rievocato da Michelle fu pubblicato in un periodo e in un contesto ben precisi. Era il 2003 e in Italia e all’estero cominciò a diffondersi la voce che la Hunziker, all’epoca ancora vittima della setta che avrebbe cambiato il corso della sua vita, fosse posseduta dal demonio. Una fake news attribuì a un giornale tedesco un’intervista al noto esorcista padre Gabriel Amorth, secondo il quale Michelle sarebbe stata vittima di una “chiara possessione demoniaca”. L’ennesima falsità, come avrebbe raccontato anni dopo la stessa Michelle:

Ho incontrato padre Amorth tramite padre Elia. Nel 2002 era uscita una dichiarazione falsa attribuita a padre Amorth, in cui sosteneva che io ero impossessata da demonio. Padre Amorth non aveva mai dichiarato questo, mi ha voluto ricevere dandomi una benedizione, è stato emozionante, mi dato gioia e sollievo.