Katie May, una delle modelle piùnote sui social network, è morta nelle scorse ore in seguito a problemi di salute gravi seguiti a un infarto. La modella, 34 anni, è venuta a mancare nella serata di giovedì, ora americana, come fa sapere il giornale Tmz, che riporta anche alcuni particolari inerenti le condizioni di salute precarie che avevano caratterizzato gli ultimi giorni di vita della modella. Katie May si trovava infatti in condizioni precarie già dallo scorso lunedì, in seguito ad un'occlusione alla carotide che di fatto aveva impedito il regolare arrivo del sangue al cervello. Il ricovero di inizio settimana è probabilmente avvenuto dopo una seria compromissione dell'attività cerebrale della donna, il cui decesso è sopraggiunto, appunto, nella serata di ieri.

La raccolta fondi per la figlia di 7 anni

Pochi mesi fa la modella aveva creato una pagina di crowdfunding per racimolare dei fondi per la sua piccola figlia di 7 anni, al fine di poter provvedere alla sua crescita e alla sua educazione. E proprio su questa pagina è apparso nelle ultime ore un ricordo della ragazza, descritta come "un'ispirazione e una guida per molte persone in questo mondo. Per favore, aiutateci donando pochi soldi per supportare sua figlia e migliore amica Mia. Vorremmo riuscire a raggiungere abbastanza soldi per poterle garantire delle certezze di vita e assicurarci sempre di poterci prendere cura di lei. Mia era tutto per Katie.

Katie May era nota per essere una delle più note modelle dei social network, riuscita a sfruttare benissimo la visibilità garantita da Instagram, Facebook e le altre piattaforma. In particolare, era stata eletta dal web come la regina di Snapchat, la piattaforma nata circa due anni fa capace di riuscire a scalare in pochi le classifiche di gradimento tra le app più utilizzate al mondo.