All'età di 55 anni è morta Melanie Panayiotou, la sorella del noto cantante George Michael esattamente a tre anni di distanza dalla morte del fratello, venuto a mancare il giorno di Natale del 2016.

A scoprire l'accaduto è stata la sorella maggiore Yioda Panayiotou, il 25 dicembre, che entrando in casa sua ha trovato la donna riversa a terra e ha immediatamente chiamato i soccorsi, pensando che ci fosse ancora qualcosa da poter fare. La polizia, proprio il 25 dicembre, era stata chiamata per la morte di una donna sulla cinquantina, intorno alle 19.35 in un quartiere residenziale; ragion per cui il decesso è sembrato piuttosto sospetto ai familiari della donna, come riporta il Mirror. Particolare piuttosto inquietante è il fatto che la morte sia avvenuta a distanza di tre anni esatti dalla scomparsa del celebre cantante, che si è spento il 25 dicembre 2016. Melanie e suo fratello erano molto uniti, tanto è vero che lei lo ha sempre seguito in giro per il mondo, nel mentre l'artista era all'apice del suo successo, ed è a lei e a sua sorella Yioda che George Michael aveva lasciato tutto il suo patrimonio.

Secondo quanto riportato dalla testata inglese, la 53enne aveva da poco rilasciato un'intervista a The Big Issue, nella quale raccontava del film ispirato alla carriera del fratello, dicendo: "La mia famiglia ed io speriamo che tutti voi apprezziate il film, e la musica di Yog vecchia e nuova, intrecciata splendidamente in questa divertente e facile storia d'amore e di amore per sé stessi". 

La morte di George Michael

Il cantante britannico è morto all'età di 53 anni per un infarto. A darne la notizia furono lo staff e la famiglia con una nota: "Si è spento serenamente nella sua abitazione il nostro amato George". Secondo quanto riferito dalla BBC i soccorsi sarebbero arrivati nel pomeriggio. Fonti vicine alla polizia confermarono che non ci sarebbero state"circostanze sospette" sulla sua morte. La vita dissoluta, in cui la dipendenza da droghe e alcool era predominante, non aveva fermato il successo del cantante, che negli Anni Ottanta era uno degli artisti più noti del panorama internazionale, interprete di alcune hit di successo che ancora oggi sono conosciute e cantante in tutto il mondo, come Last Christmas, Club Tropicana, Careless Whisper, Freedom. Proprio per i suoi eccessi più volte è stato ricoverato per potersi riprendere e condurre una vita meno dedita agli eccessi.