Per le generazioni che oggi possono definirsi di recente definitiva maturazione, oppure in via di realizzarla, Naomi Campbell e Kate Moss sono stati due nomi che hanno abitato quel pantheon impressionante di top model che ha spopolato negli anni '90 e non solo. Chiudevano il cerchio Claudia Schiffer, Cindy Crawford e, perché no, anche Carla Bruni. Ma certamente loro due, Naomi e Kate, facevano categoria a parte, la prima per quella bellezza disarmante e così atipica, l'altra, oltre che per la bellezza, per le sue vicissitudini personali, i problemi di droga e quant'altro, oltre che relazioni con nomi altisonanti dello showbiz, vedi Johnny Depp.

A vederle oggi, grazie ad una bellezza che, in quanto dote naturale, di fondo tende a conservarsi, e soprattutto al trucco e a probabili ritocchi al computer, quando le due, entrambe oltre i 40, appaiono in copertina, non sembrano diverse da quegli anni in cui stregarono il mondo (vedi Kate Moss che ha posato nientemeno che per Playboy diversi mesi fa). Ma la verità viene sempre a galla e forse nemmeno più loro hanno voglia di nasconderla: si tratta del tempo che passa, con un conseguente acutizzarsi degli effetti della legge di gravità. Una cosa naturale che pare il mondo dello spettacolo e non solo faccia fatica ad accettare.

Tutto questo per dire che sulla copertina di Novella 2000 Kate Moss e Naomi Campbell sono state immortalate in spiaggia durante momenti di evidente relax che non prevedono artifizi cosmetici o di altro tipo. Ecco quindi che le due ex top model appaiono in tutta la loro bellezza, perché quella c'è sempre e resterà, semplicemente non condizionata dal voler rimanere intatta. E la differenza si nota, si nota eccome…