Nathaly Caldonazzo ha raccontato a sorpresa di essere stata vittima di un padre violento e che quell’esperienza traumatica avrebbe segnato parte del suo futuro sentimentale, spingendola a rifugiarsi tra le braccia di un uomo che si sarebbe rivelato essere profondamente diverso rispetto a ciò che la showgirl si aspettava. Ospite di Eleonora Daniele a “Storie Italiane”, la showgirl ed ex protagonista di “Temptation Island Vip” ha raccontato quanto non aveva ancora reso pubblico:

Per quattordici anni sono stata vittima di uno stalker e la mia infanzia è stata segnata da un padre violento che picchiava mia madre.

La difficoltà di denunciare

Nathaly avrebbe avuto non poche difficoltà nel denunciare quell’uomo che avrebbe finito per renderle la vita difficile. Non fa mai il suo nome ma, date le tempistiche, si tratterebbe di un ex collocato in un tempo lontano non dell'ultimo fidanzato Andrea Ippoliti: “Quando vai a denunciare ti chiedono se ci sono segni, segni di violenza fisica, e se poi questi segni non ci sono tu torni a casa o rincontri questa persona e sei comunque in difficoltà, hai paura. Quindi anche su questo bisogna rivedere la prassi e bisogna essere forse un po' più duri”.

Vittima di uno stalker per 14 anni

L’incubo col suo stalker sarebbe durato 14 anni: “All'inizio tu vedi in questa persona un essere incredibile e dici ‘ma che fortuna, ho trovato la persona che mi ama'. Spesso cercano le personalità di donne sane che però, in qualche modo, hanno il ‘file’ intaccato dall'infanzia, vanno a cercare delle personalità che hanno dei buchi”. Proprio l’infanzia segnata dalle violenze del padre l’avrebbe resa una vittima perfetta:

Ho avuto un padre che metteva in atto anche una violenza fisica e picchiava, soprattutto mia madre; aveva questi momenti di forte rabbia verso di lei. Vedevo la figura fragile di mia madre e la figura troppo cattiva di questa persona, avevo le due basi completamente sballate.