Ornella Vanoni ha rilasciato un'intervista al programma di Rai Radio1 Un giorno da pecora. L'artista ha raccontato come sta vivendo l'emergenza Coronavirus. Ha spiegato che per lei la Fase 2 sarà molto simile a quella precedente. Ritiene sia molto meglio continuare a evitare di uscire di casa: "In questa seconda fase è ancora meglio stare in casa, lo preferisco. I Navigli? Luogo vivace ed attraente, e quindi pieno di giovani, come abbiamo visto…".

L'affetto stabile di Ornella Vanoni

Ornella Vanoni, come è giusto che sia, ha preso molto seriamente le norme sanitarie da rispettare per evitare il contagio da Coronavirus. Nelle scorse settimane, è apparsa molto provata sui social e preoccupata nel vedere violare quelle regole. Nel corso dell'intervista rilasciata a ‘Un giorno da pecora', l'artista ha spiegato di non essere poi così convinta che gli italiani miglioreranno dopo aver vissuto un'esperienza tanto dura: "Non ci credo tanto. In fondo ha ragione Guccini, gli uomini dimenticano, non cambiano". Tuttavia, ha preferito alleggerire questo momento delicato, ironizzando sui suoi affetti stabili. Ha dichiarato di non avere un compagno in questo momento. Ciò che si avvicina di più alla sua personale idea di affetto stabile è il suo amatissimo cagnolino: "Il mio cagnolino. Non ho un compagno, non ho un affetto stabile. Ho chiuso baracca e soprattutto burattini". 

La Fase 2 di Ornella Vanoni

La Fase 2 di Ornella Vanoni è all'insegna dell'assoluto riposo. Si informa, leggendo i giornali e poi dorme anche per diverse ore: "Leggo i giornali ad esempio, e poi posso dormire anche tante ore, svegliandomi alle 10.30 ma anche alle 13.00. Stanotte, ad esempio, ho sognato di andare in una frutteria". Infine, ha dichiarato di avere un'idea ben precisa di ciò che farà quando sarà possibile: "Se le restrizione del DPCM me lo consentissero andrei sicuramente al mare, in Sardegna".