È trascorso poco più di un anno da quando, Paolo Crivellin e Angela Caloisi si sono fidanzati sotto una pioggia di petali rossi nello studio di ‘Uomini e Donne‘. Da allora non si sono più lasciati. In un'intervista rilasciata in queste ore al magazine dedicato al programma di Maria De Filippi, hanno annunciato che sono pronti per andare a convivere. Il loro nido d'amore sarà a Torino.

Angela Caloisi innamorata di Paolo Crivellin

Angela Caloisi ha ammesso di essere quella che tra i due ha spinto di più per la convivenza. Ora che il sogno si sta per avverare, ha spiegato di avere il cuore che le batte forte. Entrambi sono carichi di entusiasmo ma anche un po' intimoriti da questo importante cambiamento:

“Sarà la prima volta per entrambi. Ci sentiamo entusiasti e allo stesso tempo spaventati dalle responsabilità che verranno. Ma con amore ed empatia reciproca sono sicura che le cose andranno bene e che il nostro rapporto si farà ancora più intenso. Non vedo l’ora davvero. […] Ho il cuore a mille. Ho desiderato tanto questo momento, ho atteso finché fosse tutto perfetto e, ora che sta per diventare realtà, non vedo l’ora di assaporare quella che per me sarà un po’ una ‘nuova vita'".

Il lavoro di Paolo Crivellin ha obbligato loro a scegliere una casa a Torino e non a Napoli: "Paolo ha un lavoro come assicuratore finanziario e il suo ufficio è a Torino. Quindi niente passeggiate sul lungomare, sfogliatelle e mandolino. Tocca a me spostarmi. Non avrei potuto scegliere diversamente perché sarebbe stata una follia chiedergli di abbandonare il suo lavoro. Non sarà semplice stare così distante dalla mia famiglia, ma pian pianino mi abituerò".

Paolo Crivellin ha tentennato per amore di Pongo

Infine, ha preso la parola Paolo Crivellin che ha spiegato di aver tentennato un po' in principio. L'idea della convivenza lo affascinava ma aveva a cuore anche la serenità dell'amatissimo cane Pongo: “Come ha detto Angela è un’idea che avevamo in testa entrambi da tempo. Diciamo che effettivamente Angela ha spinto un po’ di più in questa direzione. Io ho tentennato solo perché dovevo convincere anche Pongo, il mio cane!”.