Paris e Prince Jackson, due dei figli di Michael Jackson, si sono raccontati in un'intervista rilasciata a Good Morning America. I due sono apparsi molto uniti. Prince ha ammesso che dato che è lui il maggiore dei tre fratelli dovrebbe avere il compito di proteggerli, ma in realtà la vera leader è Paris. Il ventitreenne ha spiegato: "Per il modo in cui siamo stati cresciuti, con me che sono il maggiore, dovrei essere io a proteggere il gruppo e invece".

La sensibilità di Paris Jackson

Paris Jackson, nel corso dell'intervista, si è descritta come una ragazza molto sensibile, che in passato ha dovuto fare i conti con la depressione e l'autolesionismo. Paris non si preoccupa di nascondere le sue emozioni: "Sono molto espressiva, mi si vede tutto in faccia, perciò le persone capiscono subito quando c'è qualcosa che non va". Attraverso la musica, la ventiduenne è riuscita a incanalare in modo più sano le sue emozioni. Prince è orgoglioso di lei.

Il rapporto tra Prince e Paris Jackson

C'è un brano scritto da Paris Jackson, che suo fratello Prince ama particolarmente. Si intitola Geronimo ed è stato scritto quando Paris aveva solo 15 anni e lottava contro la depressione. Il figlio del re del pop ha dichiarato:

"Riesco a sentire e provare tutte le emozioni, la sofferenza e il dolore che ha messo in quella canzone. Ricordo che la prima volta che l'ho ascoltata, ho pensato che tante persone si sarebbero ritrovate in quelle parole".

Paris Jackson allora ha aggiunto: "Credo che quella canzone esprima le sfide e le tribolazioni di una ragazza di 15 anni. Oltre a un trauma, che deriva dal modo malato con cui si sceglie di affrontare le cose". Quindi ha aggiunto di essere molto felice che il fratello apprezzi la sua musica. Lo ammira tanto. Per lei è fondamentale avere la sua approvazione: "Lui è tutto per me. L'ho sempre ammirato e ho sempre voluto la sua approvazione. Volevo essere come lui. Sentire che apprezza ciò che faccio, significa tutto per me".