Nonostante abbia solo 20 anni, si può dire che l'esistenza di Paris Jackson è stata decisamente intensa. La modella ha confessato di aver subito una violenza sessuale all'età di 14 anni, ad 11 ha dovuto metabolizzare la morte del padre Michael Jackson, un evento che l'ha particolarmente segnata e che l'ha spinta nel baratro della depressione, fino ad arrivare addirittura a tentativi di suicidio, come riportato dal sito Tmz . Ed è per tutta questa serie di motivi che a scopo preventivo, ha deciso di ritornare nuovamente in rehab per riprendere le redini della sua vita in mano.

La decisione di Paris Jackson

La figlia 20enne del compianto re del pop Michael Jackson, come riportato anche dal sito The Sun, ha deciso di prendere un periodo di pausa dai suoi impegni lavorativi entrando in una clinica riabilitativa, ad oggi ancora segreta, per dare priorità alla sua salute fisica e mentale. La decisione è arrivata al termine di un anno particolarmente duro per la modella e la notizia ha fatto tirare un sospiro di sollievo ai suoi tanti fan, su Instagram conta quasi 3 milioni e mezzo di follower, che in queste ultime settimane sono stati in ansia per l'improvviso ed assoluto silenzio social della loro beniamina, visto che l'ultima foto postata risale al 12 dicembre.

Il flirt con Cara Delevingne

Dopo aver avuto una relazione con Michael Snoody, il 26enne bassista della band punk rock Street Drum Corps, conosciuto a un incontro degli alcolisti anonimi, Paris ha intrapreso una relazione con l'attrice e supermodella britannica Cara Delevingne. Le due, che si sono conosciute durante l'evento degli Mtv Music Awords, sono state fotografate più volte pubblicamente in teneri atteggiamenti anche se non hanno mai confermato di avere una storia d'amore.

I dubbi sulla morte del padre Michael Jackson

La terzogenita di Michael Jackson, che ha ereditato dopo la scomparsa del padre circa un miliardo di dollari, in un'intervista rilasciata a Rolling Stone, intitolata “Paris Jackson: la vita dopo Neverland”, ha parlato della morte improvvisa e dolorosa del genitore, avvenuta nel 2009 per un arresto cardiaco. La 20enne non è convinta delle cause che hanno portato al decesso del re del pop ed ha avanzato l'ipotesi di assassinio:

E’ ovvio. Tutto fa pensare che mio papà sia stato ucciso. In molti lo volevano morto. So che sembra una di quelle stupidaggini modello teoria della cospirazione, ma tutti nella mia famiglia e tutti i fan sanno che è cosi.