Meghan Trainor, l'antidiva per eccellenza, la chiamano "anti Barbie", per le sue forme anche più che curvy, la sua bellezza caratterizzata proprio dal suo orgoglio XXL, come canta anche nella canzone "All about the Bass", una vera e propria hit della seconda parte del 2014. Il mondo del gossip adesso ha acceso i riflettori su di lei e sulla storia d'amore con Cory Andersen, interessante trentenne, assistente di un suo collega, Nick Jonas, bello e, soprattutto, dal fisico palestrato.

Insomma, all'antidiva che non si importa dei chili in eccesso, piace il ragazzo che ha cura di se stesso. È il paradosso del palestrato, una leggenda metropolitana, o una vox populi se preferite, che vuole che gli uomini dai muscoli pompati vadano pazzi per i rotolini delle donne. Meghan Trainor ha dimostrato che, in quanto a maniglie del piacere, sa forte il fatto suo e non deve aver impiegato molto per conquistare il suo cuore. Al resto ci ha pensato la lente televisiva, non per quanto sia in grado di "sfinare", piuttosto per l'aurea di popolarità e simpatia che ha dato al personaggio di Meghan. Lui è davvero pazzo di lei: "Ogni centimetro di te è perfetto, dalla testa ai piedi". Così le ha scritto su instagram, a ribadire che il fascino della curvy ha colpito ancora. Un concetto che la stessa Trainor ribadì ai nostri microfoni, nel corso di una intervista lo scorso ottobre.

Meghan Trainor e il classico sogno americano: ha cominciato quasi per gioco, presente a una sessione di scrittura come autrice e da lì riuscì ad avere un contratto, stregando LA Reid, produttore tra i più famosi d’America che, innamorato di un testo che Meghan scrisse per altri, alla fine se l'è ritrovata per se.

Meghan Trainor sarà protagonista ai prossimi Grammy Awards, nominata per il "Record of the Year" e "Song of the Year". Il 2015 potrebbe davvero essere il suo anno.