Famosi prima, religiosi poi. Sono sempre di più gli attori del mondo dello spettacolo che, dopo una fase di ascesa fortissima, tra feste e lussi di ogni genere, hanno cominciato a conoscere ed abbracciare la fede, abbandonando gli sfarzi di un tempo. Gli esempi sono tanti, si va da Claudia Koll, la diva lanciata da Tinto Brass con l'erotico "Così fan tutte", che oggi ha lasciato la sua carriera cinematografica per testimoniare la sua fede, fino a Paolo Brosio, giornalista e conduttore di talk show, che ha abbandonato la professione, diventando votato ad uno stile di vita ecclesiastico. Anche Pippo Franco è uno di quelli che ha deciso di abbracciare la fede cattolica e di testimoniare, pur non rinunciando alla sua attività di attore.

Intervistato da Papaboys 3.0, il comico romano si racconta e rivela che tutto è partito da un incontro con Natuzza Evolo, una sorta di consigliera spirituale:

La prima volta che siamo andati da Natuzza, mia moglie rischiava di perdere il figlio che aspettava. Eravamo con una compagnia teatrale, in un momento molto difficile. L’impresario era scappato con la cassa e non sapevamo come fare. Siamo andati in un Santuario a chiedere una grazia, poi il giorno dopo siamo arrivati da Natuzza e abbiamo bussato alla sua porta. Natuzza c’ha aperto la porta e ci ha dato appuntamento il giorno dopo, in un altro posto. Il giorno dopo Natuzza ci ha ricevuto e ci tenne tutta la mattinata con lei. Abbiamo pregato con lei, abbiamo anche chiesto delle rassicurazioni e anche cercare di capire cosa fare. Alla fine ci ha congedato con una rassicurazione, dicendo che le cose sarebbero andate bene.

Pippo Franco ha raccontato in un libro, "La morte non esiste", il suo rapporto con la fede durante l'arco della sua esistenza: 

Ero un cristiano anomalo. Mia mamma da piccolo, m’insegnò a recitare la preghiera dell’Angelo Custode, che mi è rimasta nel cuore. Dopo una lunga fatica, è cominciato ad arrivare il successo che è stato sempre crescente. Durante il primo periodo di successo, mi sono un po’ allontanato, non in quanto non l’avessi dentro, ma è come se non avessi tempo da dedicargli: non andavo a messa e non seguivo le cose che adesso nella mia vita sono sostanziali. Poi verso i 41 anni, lo Spirito mi si è prepotentemente presentato, e da quel momento è iniziata la parte migliore di me

Nel corso degli anni Pippo Franco è diventato devoto alla Madonna di Medjugorje e più di una volta, come ha dichiarato l'attore, gli è capitato di assistere al miracolo dell'apparizione:

Sono stato a Medjugorje, ma non solo. Lavoro, quando posso e quando mi dà la possibilità di farlo, per una delle veggenti di Medjugorje che si chiama: Marija Pavlovic. Lei vede la Madonna tutti i giorni. Più di una volta, mi è capitato di assistere all’apparizione ed ogni volta è un grandissimo privilegio. La prima volta mi è successo, a casa sua, a Medjugorje. Lei ha una casa con dentro una piccola chiesa, che ospita circa 80 persone. Anche lì ho assistito all’apparizione della Madonna.