Risale a questa estate, la notizia che ha visto protagonista la pornostar Christy Mack. La ragazza aveva denunciato la violenza subita dal suo ex fidanzato, pubblicando su Twitter le foto che ritraevano il suo volto tumefatto. Christy è stata aggredita con calci, pugni e un coltello da Jonathan Paul Koppenhaver – che si fa chiamare War Machine – mentre si trovava in casa sua insieme ad un amico. L'uomo, poi, ha anche tentato di stuprarla. Il risultato? 18 ossa del volto rotte, il naso spezzato in due punti, la perdita di molti denti. Dopo una breve fuga, l'esperto di arti marziali è stato catturato e arrestato. Attualmente si trova in cella, in una prigione di Los Angeles.

War Machine  ha tentato il suicidio – La settimana scorsa, si è tornato a parlare di lui. L'uomo, infatti, ha tentato il suicidio mentre era in carcere. Secondo quanto riporta TMZ, un agente stava facendo un giro di controllo. Arrivato davanti alla cella di War Machine ha visto che giaceva sul pavimento, con i piedi appoggiati al letto a castello. L'uomo non rispondeva, così, una volta entrato nella cella ha notato un lenzuolo legato stretto attorno al suo collo. Dopo averlo liberato,  Jonathan Paul Koppenhaver ha ripreso pian piano a respirare.

La lettera scritta prima del tentativo di togliersi la vita – TMZ ha ottenuto una lettera che War Machine ha indirizzato ad un amico, poco prima di tentare il suicidio. Nella missiva, sono contenuti diversi messaggi per amici e familiari. C'è anche un messaggio proprio per la sua ex fidanzata:

"Ti amo davvero e pianificavo di vivere con te per sempre. So di avere tanti difetti e a volte non sono stato il migliore dei fidanzati. Quando ti ho lasciata a maggio, non mi ci è voluto molto per comprendere il mio errore. Ti amavo di più della libertà. Quando siamo tornati insieme, sono stato concentrato su di noi al 100%, lo so che lo sentivi. Immagino però che fosse troppo poco e troppo tardi perché sembravi diversa. Mi faceva impazzire, ma sapevo che mi amavi ancora perché continuavi a chiedermi di darti l'anello."

Poi è passato a raccontare con quale stato d'animo ha vissuto la notte della violenza. Quando è arrivato a casa di Christy, lei era con il suo attuale fidanzato Corey Thomas:

"Quella notte ero così entusiasta di vederti. Trovare ciò che ho trovato quella notte è stato devastante per me, più di quanto tu possa sapere. Non solo l'infedeltà, ma il modo in cui ti sei preoccupata per lui e lo hai protetto. Non passa giorno che io non desideri di non averti fatto del male quella notte, spero tu lo sappia. Se potessi rivivere tutto, mi sarei steso al suolo e avrei lasciato che lui mi picchiasse. Forse mi avresti amato ancora abbastanza da fermarlo e farlo andare via. Forse avrei potuto stendermi nel nostro letto e piangere e tu mi avresti abbracciato. Forse mi avresti amato abbastanza da mettere fine a quella storia e impegnarti di nuovo con me…non lo saprò mai! Ti perdono, per favore tu perdona me, ti amo. Nei momenti difficili sappi che puoi contare su di me."

A carico dell'uomo ci sono ben 32 accuse, tra cui quella di tentato omicidio.