Un clamoroso scandalo sta travolgendo il Gran Hermano, ovvero la versione spagnola del Grande Fratello. Si parla di un presunto stupro, che sarebbe stato commesso in un'edizione passata risalente al 2017 ma di cui si è tornati a parlare in virtù di nuovi materiali inediti. Proprio in questo periodo sta andando in onda su Telecinco la versione Vip del reality (che ha visto tra i concorrenti anche l'italiano Gianmarco Onestini), coinvolta suo malgrado nella bufera. Alcuni sponsor, infatti, hanno già deciso di ritirare la propria partnership con il programma.

Il caso

Il caso in questione non è nuovo alle cronache iberiche e riguarda un presunto abuso sessuale che la concorrente Carlota Prado avrebbe subito nella Casa mentre si trovava in uno stato di incoscienza, da parte di un altro ex inquilino all'epoca suo fidanzato, José María López. Il processo è tuttora in corso, ma il sito El Confidencial ha recentemente pubblicato il video inedito di un confessionale di quell'edizione del Gran Hermano, nel quale la produzione mostrava alla Prado un filmato della violenza e un autore la invitava a non farne parola pubblicamente: "Questo argomento, per il bene tuo e di José, non deve uscire da qui". Quest'ultimo era poi stato espulso dallo show per motivi non rivelati e lo scandalo è emerso solo dopo l'uscita dalla Casa della gieffina, che ha sporto denuncia contro il presunto stupratore (il quale si proclama innocente).

Il ritiro degli sponsor

Il nuovo filmato pone sotto una nuova luce il comportamento della produzione, che avrebbe deliberatamente nascosto un reato sessuale consumatosi tra le mura del reality. Non solo, il Gran Hermano è sotto accusa per aver messo la Prado di fronte al filmato che mostrava gli abusi ricevuti, senza privacy e senza averle offerto un adeguato supporto psicologico. Nel video si vede la ragazza sconvolta, che scoppia a piangere e chiede un calmante. Il programma avrebbe dunque peccato di insensibilità, trattando in modo non adeguato una situazione così delicata. Motivo per cui in Spagna è scoppiata una protesta, guidata dall'ex gieffino Pepe Herrero, da Coto Matamoros (fratello di Kiko, collaboratore di Telecinco) e dalla scrittrice Lucía Etxabarría. I tre hanno richiesto alle aziende di ritirare i propri marchi dal Gran Hermano Vip, appello che è stato raccolto da 17 brand tra cui Nestlé, Nissan España, L'Oreal, Lancome e Schweppes.

Il comunicato di Mediaset España

Questo il comunicato rilasciato da Mediaset España, responsabile della messa in onda del Gran Hermano: “Nel novembre del 2017, la casa produttrice del Gran Hermano, Zeppellin Television, ha osservato uno dei partecipanti del programma commettere un’azione che ha considerato intollerabile, relazionata al suo comportamento con una concorrente che all’epoca dei fatti era la sua fidanzata. Zeppellin Television ha deciso di espellere immediatamente il concorrente e ha altresì messo a conoscenza di quanto accaduto sia la Guardia Civile, sia la concorrente. Attualmente, il fatto è oggetto di chiarimento da parte delle autorità giudiziali all’interno di un procedimento di cui Mediaset España non fa parte. (…) In ogni caso, Mediaset España vuole rendere ancora una volta chiaro il rifiuto di ogni tipo di abuso in qualsiasi delle sue possibili forme di manifestazione e il suo solido impegno con la società per lo sradicamento di questo reato”.