È il New York Times a rendere nota la cifra che sarebbe stata stabilità nell'accordo tra Asia Argento e il giovane attore / musicista Jimmy Bennett a seguito dell'accusa di molestie partita da quest'ultimo. Il ragazzo avrebbe dichiarato di essere stato molestato in una camera d'albergo dalla Argento, in California (Marina del Rey) nel maggio del 2013, e di essere in possesso di alcuni scatti hot che proverebbero la notte in questione. Alcol, sesso orale e poi un atto sessuale vero e proprio, con tanto di immagini di loro due a letto. All'epoca dei fatti, l'attore avrebbe avuto 17 anni mentre la nota attrice ne avrebbe avuti 37.

Kim Severson, il giornalista che ha firmato l'articolo sul New York Times, ha precisato che la redazione ha ricevuto le documentazioni dell'accordo in forma completamente anonima e che questo accordo sarebbe stato raggiunto lo scorso aprile. Il selfie scattato nel letto, al quale il NYT fa riferimento per sostanziare la segnalazione, sarebbe datato 9 maggio 2013, data alla quale risalgono anche le foto caricate sul profilo Instagram di Asia Argento. Foto che, stando a quanto stiamo per riportare, farebbero presagire un epilogo di giornata completamente diverso.

Le due foto nel giorno del presunto incontro

In queste immagini, scattate appunto a Marina Del Rey, si vede dapprima lei nel porticciolo, in attesa di Jimmy Bennett, che chiama ‘il mio amato figlio perso da tempo‘ e poi tutti e due abbracciati, in quello che sembra un ristorante all'aperto. La Argento accompagna le immagini dell'attesa e dell'incontro con questi due mood: "Apettando il mio amato figlio perso da tempo Jimmy Bennett. In trepidazione presso Marina del Rey, fumando sigarette come non ci fosse un domani" e "Mio figlio, il mio amore finché vivrò". Di tutta risposta, nei commenti, il giovane Bennett sembra particolarmente contento di questo appuntamento e replica con un ‘Sono quasi arrivato, 5 minuti!'.

9 maggio 2013, Marina del Rey (California)
in foto: 9 maggio 2013, Marina del Rey (California)

La foto con il Mi manchi dopo la presunta molestia

Altro scatto, altra tessera del puzzle, altra considerazione. L'immagine alla quale facciamo riferimento adesso è quella condivisa da Asia Argento poco più di un anno dopo la presunta molestia. Siamo nel settembre 2014 e la figlia del noto regista Dario carica su Instagram una foto che la ritrae con i due protagonisti del film “Ingannevole è il cuore più di ogni cosa”: Winona Rider e l'allora piccolo Jimmy Bennett. "Primo giorno con scatto Polaroid" aggiunge in modo essenziale, mentre l'attore, a poco più di un anno da quella che a suo dire sarebbe stata una notte di molestie, le commenta ‘Miss You', ovvero ‘Mi manchi‘. Asia replica a sua volta con un ‘Forever‘ accompagnato da un cuore e tutto sembra inserirsi in un idillio di puri sentimenti, che nessuno avrebbe immaginato si trasformasse nell'ennesimo misterioso caso di ‘dirty movie', meritevole di un titolone in prima pagina con tanto di accordo da 380mila dollari annesso.

https://www.instagram.com/p/ZGykBDIw1F/