Buon compleanno all'attore Raoul Bova, idolo del pubblico femminile che il 14 agosto festeggia 49 anni splendidamente portati. Bova festeggia in vacanza con la famiglia, anche se quest'estate la compagna Rocio Munoz Morales è spesso lontana da lui. Nessuna crisi, i fan della coppia si tranquillizzino: l'attrice spagnola che a Bova ha regalato due bellissime figlie, Luna e Alma, è infatti impegnata a teatro per diverse date estive. L'attore ha festeggiato pubblicando uno scatto tenerissimo di Alma: "Ma quanti anni hai papà? Cosa importa…? Quando sei Felice e guardi il mondo con gli occhi dell’Amore non li conti più".

Rocio Munoz Morales a teatro, Bova con le bambine

Tra una tappa e l'altra, la Morales riesce comunque a raggiungere marito e bambine: qualche giorno fa erano presso il lago del Salto, in Lazio. Con loro anche Francesco, il figlio che Bova ha avuto dalla ex moglie Chiara Giordano (da lei è nato anche Alessandro Leon). Rocio è in tour insieme a Paolo Conticini per lo spettacolo "Parlami d'amore Mariù".  "Quando mi hanno chiamata in pieno Covid per propormi questo spettacolo ho subito accettato", aveva dichiarato l'attrice al settimanale DiPiù TV, contenta di tornare a lavorare in uno dei pochi show teatrali che sono ripartiti dopo il lockdown, “Non aver vicino Raoul è l’unico rammarico, ma lui pensa alle bambine”.

I 49 anni di Raoul Bova, sex symbol dello spettacolo italiano

Anche se l'anno prossimo raggiungerà il traguardo dei 50, Raoul Bova sembra aver bevuto alla fonte dell'eterna giovinezza: il divo romano è attivo tra cinema e tv da quasi 30 anni ma non ha mai perso il fascino che l'ha reso uno dei sex symbol per eccellenza dello showbiz nostrano. Esordì nel 1992 con un ruolo in "Mutande pazze" diretto da Roberto D'Agostino, ma il primo vero ruolo da protagonista lo ottenne l'anno dopo in un film che a suo modo è un cult, "Piccolo grande amore". Ne è passata di acqua sotto i ponti dalla celebre scena sensuale in cui Bova emergeva dal mare nel film di Carlo Vanzina e faceva innamorare milioni di spettatrici: Bova ha conquistato una popolarità straordinaria con titoli come "Palermo Milano – Solo andata", "Scusa ma ti chiamo amore" e "Immaturi", film galeotto per la nascita del suo amore con Rocio. È uno dei volti più richiesti dalla fiction italiana, da "La piovra" a "Ultimo" e ha frequentato anche Hollywood ("Alien vs. Predator", "The Tourist"). Oggi è anche molto impegnato come produttore e opera anche nel sociale: lui e la Morales sono stati molto attivi nel periodo di quarantena, lavorando come volontari della Croce Rossa, sul cui operato ai tempi del coronavirus l'attore realizzerà una fiction.

E ora tocca a te piccola mia imparare a nuotare. ❤️💪🏻Buona giornata a tutti

A post shared by Raoul Bova (@raoulbovagram) on