Raoul Bova conferma di essere riuscito a instaurare un ottimo rapporto con l’ex moglie Chiara Giordano. Madre dei figli Alessandro e Francesco e figlia del noto avvocato Annamaria Bernardini De Pace, la Giordano è stata per anni la compagna dell’attore. Quando il loro matrimonio è finito e l'attore si è innamorato di Rocìo Munoz Morales, tutti e tre furono costretti a sopportare giudizi e pettegolezzi. Oggi Bova racconta a Vanity Fair che quel periodo non avrebbe modificato l’affetto che nutre, ricambiato, nei confronti dell'ex moglie:

Noi quattro stiamo benissimo, non c’è mai stata una guerra con Chiara, che stimo come donna e come madre. L’ho sempre detto. Non è stato giusto demonizzare Rocío e me, all’inizio della nostra storia, ma le cose poi si sono sistemate tutte.

Il rapporto con l’ex suocera Annamaria Bernardini De Pace

Quando gli chiedono quale sia il rapporto che lo lega oggi all’ex suocera e come commenti le dichiarazioni rilasciate dalla donna a Libero in passato (“Per quanto lo possa disistimare, Bova è il padre dei miei due nipoti, e in quanto loro padre lo rispetto”), Bova preferisce soprassedere, pur rimarcando di non avere mai perso la stima dei suoi figli:

È una cosa bella da dire? Non credo. Comunque le cose vanno come devono andare. Se oggi i miei figli mi stimano e abbiamo un bel rapporto è perché ho rispettato una coerenza, quello che ho promesso l’ho mantenuto. Se oggi posso imporre loro qualcosa è perché, dal momento zero, ho detto che sarebbero stati i figli alla pari delle altre due, o del terzo, del quarto, del sesto… Non diventeranno mai figli di serie B.

I figli avuti dalla Giordano e quelli nati dall’amore con Rocìo

Padre di due figli maschi nati dal primo matrimonio e delle due bambine avute da Rocìo Munoz Morales, Bova si dice soddisfatto di avere potuto sperimentare la paternità da diversi punti di vista: "Ringrazio Dio di aver conosciuto sia l’universo dei bambini che quello delle bambine, è stata un’opportunità meravigliosa. Con i maschi c’entravano molto le mie proiezioni, il rapporto con mio padre. Con le femmine l’affetto, le dolcezze… Mi sento completo”.