È morto a Londra a 99 anni il principe Filippo di Edimburgo, consorte della regina Elisabetta da quasi 74 anni. Presenza costante al fianco della sovrana, pur di sposare quella donna che aveva conosciuto quando era poco più che una bambina accettò di rinunciare ai suoi titoli di principe di Grecia e Danimarca, nonché alle sue pretese sul trono greco. Ortodosso, decise di convertirsi alla religione anglicana, spogliandosi di un’altra parte di se stesso per abbracciare usi e costumi di quel paese che lo avrebbe riconosciuto principe consorte. Fu nominato duca di Edimburgo e supportò la moglie scegliendo di restare nell’ombra. “Filippo”, disse di lui la sovrana in uno dei tributi pubblici resi al marito,  “è stato, molto semplicemente, la mia forza e il mio sostegno”.

Il primo incontro tra il principe Filippo, la futura regina aveva 13 anni

Un amore solido quello tra Filippo ed Elisabetta, nonostante gli scandali e i pettegolezzi sui presunti tradimenti del duca. Era il 22 settembre 1939 quando Louis Mountbatten, zio materno di Filippo, invitò Giorgio VI e la regina consorte Elisabetta – genitori dell’allora 13enne futura sovrana – a visitare il Dartmouth Royal Naval College. A Filippo, 18enne allievo del college, andò il compito di intrattenere Elisabetta e la sorella Margaret. Fu in quell’occasione che i due si innamorarono, per poi continuare a conoscersi per mezzo di uno scambio epistolare. Passeranno altri 7 anni prima che Filippo chieda la mano di Elisabetta. Si converte alla religione anglicana, rinuncia ai suoi titoli nobiliari e il 20 novembre 1947 sposa la giovane donna della quale si era innamorato anni prima.

Elisabetta, sovrana d’Inghilterra, e il duca Filippo di Edimburgo in una foto del 1951
in foto: Elisabetta, sovrana d’Inghilterra, e il duca Filippo di Edimburgo in una foto del 1951

Elisabetta e Filippo “che rende tutto perfetto”

Da quel legame nascono quattro figli: Carlo, il primogenito, nel 1948, seguito da Anna (1950), Andrea (1960) e Edoardo (1964). Un rapporto durato fino alla morte di Filippo, 74 anni insieme, la maggior parte dei quali trascorsi sul trono. “È così gentile e ragionevole che vivere con lui e averlo intorno rende tutto perfetto”, aveva detto del marito la sovrana, glissando sulla sua fama da simpatico gaffeur. Fama che lo ha accompagnato affettuosa fino al suo ultimo giorno e che lo ha reso indimenticabile non solo agli occhi degli inglesi.

Le voci sui tradimenti: "Elisabetta sul punto di divorziare"

"Elisabetta fu sul punto di divorziare da Filippo 63 volte". L'indiscrezione, mai confermata dagli interessati, fu al centro di un servizio trasmesso da "La grande storia", il documentario Rai sulla storia del Novecento. Le voci sui tradimenti di Filippo si sono rincorse per anni, senza mai essere provate. Distrazioni che, secondo i tabloid britannici, sarebbero cominciate subito dopo il matrimonio. Diversi i nomi delle presunte "altre donne del duca", dall'attrice Pat Kirkood alla scrittrice Daphne Du Maurier con la quale pare intrattenesse un rapporto già prima delle nozze. "Filippo è il suo bastone, gli lascia i suoi spazi", sussurravano a corte.

Dall’Inghilterra: “Filippo, l’unico sostegno di Elisabetta”

Nicholas Witchell, corrispondente reale della BBC che conosce approfonditamente la storia della famiglia reale inglese, ha raccontato che la morte del marito Filippo sarebbe stata per Elisabetta un duro, durissimo colpo. “Era il suo sostegno, la persona cui sapeva di potersi sempre rivolgere”, ha detto il giornalista, “La sovrana attraverserà un periodo di grande tristezza ma poi proseguirà nei suoi impegni. La sua famiglia le si stringerà intorno”.