711 CONDIVISIONI
3 Dicembre 2012
17:08

Ricky Martin: “Avrei dovuto fare coming out molto prima”

Il divo portoricano impegnato a Broadway nel musical “Evita” vive un periodo d’oro. Una famiglia felice con il suo compagno e nuovi progetti musicali lo attendono, ma l’artista dedica grandi sforzi nell’impegno contro l’AIDS e nella sensibilizzazione dell’opinione pubblica verso temi sociali.
A cura di Simona Saviano
711 CONDIVISIONI
Ricky Martin

Intervistato nel suo camerino al Marquis di New York dove è impegnato nel musical "Evita", il cantante che ormai si dedica anima e corpo al teatro e ai suoi figli, racconta del suo impegno come testimonial per Viva Glam, una linea di cosmetici MAC di cui il 100% dei proventi va al fondo MAC AIDS, raccogliendo più di 270milioni di dollari in poco tempo. Ed è proprio durante la giornata mondiale contro l'AIDS che il divo sente di dover sensibilizzare ulteriormente l'opinione pubblica su questo delicato tema e lo fa iniziando a parlare di come vivono la sessualità i giovani Latinos:

Per noi il sesso è un gioco, mentre bisognerebbe ricordare l'importanza dei profilattici, che dovrebbero essere ovunque. È molto triste quando le persone dicono che l'IAIDS sia un problema dei gay. Perché non è solo la comunità gay che combatte con l’AIDS, ma anche uomini e donne etero e bambini

La vita dopo il coming out – Lui, che ha sposato Carlos Gonzales lo scorso anno, sa bene quanto sia importante informare e sensibilizzare le persone su questioni spinose come l'AIDS e vuole sfatare il falso mito che questa sia legata strettamente al mondo omosessuale. Rivela anzi, per la prima volta dopo il suo coming out, quanto sia stato liberatorio dichiarare la sua omosessualità:

Se avessi saputo che sarei stato così bene dopo aver detto a tutti che sono gay l'avrei fatto tanto tempo prima. A volte mi dico "Posso uscire allo scoperto di nuovo?" proprio perché mi sono sentito meravigliosamente dopo. E' come se avessi più stima in me stesso e più dignità a fine giornata.

ricky Martin portavoce contro AIDS

Nel ruolo di padre la popstar internazionale Ricky Martin si sente meravigliosamente ma nonostante la gioia di stare con Matteo e Valentino vuole fare qualcosa in più affinché la sua vita abbia pienamente un senso. In quanto personaggio celebre sente su di sé il peso e la responsabilità di portare avanti delle campagne di sensibilizzazione, per una semplicissima ragione che ha spiegato all'Huffington Post:

Abbiamo la possibilità di stare di fronte ad un pubblico, non possiamo né vogliamo cambiare le persone, ma possiamo piantare un seme. Ho iniziato ad occuparmi anche di traffici di esseri umani, perché ero stufo di sentire le persone dire "Beh, non posso farci nulla". Starsene lì in silenzio è come permettere che tutto questo accada. Grazie alla musica ho una platea vastissima e posso parlare alla massa che mi segue

L'impegno a teatro, una famiglia che va a gonfie vele e un futuro come giudice per il talent show "The Voice" in Australia fanno del sexy cantante un artista completo che vive attualmente il suo periodo d'oro.

711 CONDIVISIONI
Gabriel Garko:
Gabriel Garko: "Felice del coming out, oggi un figlio in questo mondo mi fa paura"
Il coming out di Alessandro in tv davanti alla madre:
Il coming out di Alessandro in tv davanti alla madre: "Mi innamoro delle persone, non del sesso"
Ricky Martin padre modello, allo zoo con i figli (FOTO)
Ricky Martin padre modello, allo zoo con i figli (FOTO)
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni